Guida alle maschere viso: quale scegliere?

Indispensabili per avere una pelle sempre fresca e curata. Ma quali scegliere?

In tessuto, hydrogel, maschere secche, in polvere, in crema: sono tante le tipologie di maschera viso in commercio, formulazioni diverse, effetti e principi attivi di ogni genere pensati per tipologie di pelle variegate.


Ecco una mini-guida alle maschere viso più amate dal web!

ACQUISTA QUI TAPPETINO REFRIGERANTE

Maschere in tessuto

Ormai tra le più conosciute, sono maschere in cellulosa preformate, con fori per occhi naso e bocca, imbibite di prodotto.
Le più amate ed acquistate sono senza dubbio quelle di Sephora,  di ogni profumazione e per ogni esigenza della pelle: idratante, purificante, decongestionante, energizzante, anti età e molte altre.
Da provare anche quelle di Tony Moly, dalle confezioni divertenti e principi attivi naturali e quelle di Dr. Jart, dal carattere e pack più professionale, pensate come un vero e proprio trattamento.

Maschere in Hydrogel

Simili a quelle in tessuto, sono realizzate in hydrogel, un biomateriale confortevole sulla pelle, morbido ed elastico, che si avvicina alla composizione di quest’ultima e quindi ottimo per veicolare principi attivi in maniera efficace. Le maschere in hydrogel sono ottime in estate perché possono essere tenute in frigo, per un effetto refrigerante e rinfrescante una volta applicate.

Maschere in polvere

La più famosa è probabilmente la maschera che si ottiene mescolando argilla (solitamente verde, bianca o rosa) con dell’acqua ed aggiungendo una goccia d’olio essenziale o di olio idratante, ma in commercio esistono preparati già pronti per essere miscelati, per avere sempre una dosa fresca di maschera viso. Non solo la classica argilla, ma polvere di neem, amla ed altri estratti di piante e frutti benefici per la nostra pelle.

Maschere peel off

Il boom Black Mask sembra essere passato, ma le maschere peel off – la più famosa è quella di Boscia – rimangono una categoria ancora molto utilizzata. Una maschera nera a base di carbone da stendere sulla pelle, lasciare asciugare e poi tirare via come fosse una pellicola per eliminare imperfezioni e punti neri, adesso declinata in tante varianti per pelle delicata, anti-age e purificante ed addirittura con i glitter, come quella di Glam Glow.

Maschere in crema

È la tipologia di maschera viso a cui siamo più abituati, la classica maschera in crema da applicare con un pennello, lasciare agire il tempo di posa e poi sciacquare con acqua per eliminare tutti i residui.

Ottime quelle di Caudalie, a base di resveratrolo ed estratti d’uva, ma anche quelle di Skinfood, mentre un grande must have rimangono le maschere viso Clarins ed una new entry amatissima dal web e dagli Instagrammer è la Coco Clear, maschera purificante al fango termale di Hello Body.

Maschera secca

Vera novità 2018 e rivoluzione cosmetica: la maschera secca.
È una maschera in tessuto i cui principi attivi vengono inseriti secchi all’interno del tessuto stesso, non è quindi una maschera bagnata e non presenta liquido. Essendo priva di acqua è purissima e ricca di principi attivi che vengono rilasciati a contatto con la pelle. Miss De Gaspé è il brand creatore di questa tipologia di trattamento e le sue maschere possono essere riutilizzate da 3 a 5 volte e si acquistano da Sephora.

Patch occhi e labbra

Vere e proprie maschere pensate come trattamento intensivo e specifico per occhi e labbra, zone molto sensibili del nostro viso.
Face D propone patch in hydrogel per gli occhi, con tre pesi molecolari di acido ialuronico per agire sia in superficie che in profondità e ridurre l’aspetto di borse, occhiaie e contrastare l’invecchiamento.
Patchology invece crea un trattamento occhi lampo che agisce in 5 minuti, sia giorno che notte e patch labbra, per rimpolparle e levigarle.

Maschera Mani e Piedi
Anche mani e piedi necessitano di cure specifiche, specie in inverno o per chi lavora costantemente in piedi o con le mani. Sono maschere a forma di guanto e calzino da lasciare agire tutta la notte o per qualche ora per dare sollievo e ritrovare nutrimento ed idratazione, andando a riparare la pelle.