HIIT: l’allenamento per chi ha i minuti contati

Come tornare in forma con soli 4 minuti al giorno

 

Ogni volta che incontro una persona che si allena con costanza quasi tutti i giorni e che mi racconta quanto la sua vita sia migliorata da quando dedica del tempo allo sport e quindi al suo benessere, la prima cosa che mi viene da chiedergli è “ma dove trovi il tempo?” e a questo punto mi sento rispondere sempre che è tutta una questione di volontà!
Effettivamente devo ammettere, che per me lo sport non è affatto un piacere e che a dirla tutta non mi fa né rilassare né scaricare quando sono nervosa, ma anzi mi innervosisce ulteriormente e perciò dopo una giornata di lavoro e di ore nel traffico per commissioni varie, ho bisogno di una grandissima forza di volontà per decidere di chiudermi in palestra ad allenarmi piuttosto che spaparanzarmi sul divano a guardare la tv mentre mangio una bella coppa di gelato, magari anche con panna.

fitness1
Fare sport è una questione di volontà!

A metà marzo però nasce in me il pensiero di arrivare in forma alla prova costume e allora inizio a essere più predisposta a questo tipo di sacrificio, aiutata anche dalla consapevolezza che si tratterà di pochi mesi perché, arrivato giugno, potrò salutare istruttore e compagni di avventura.
Ed è proprio in questo istante che la questione tempo non è più una scusa, ma un limite reale; se consideriamo, infatti, che un allenamento medio dura circa 1 ora e ci aggiungiamo il tempo necessario per raggiungere la palestra e quello per tornare a casa, l’inevitabile chiacchierata con qualche nuova conoscenza e il tempo della doccia, la nostra ora si raddoppia e il nostro tempo libero diventa davvero poco per andare in palestra.

copertina_1
HIIT

Ecco perché oggi vi voglio parlare di HIIT (High Intensity Interval Training), un tipo di allenamento che recentemente è diventato estremamente popolare, perché una sessione può durare dai 4 ai 20 minuti, dando così la possibilità anche a chi è sempre indaffarato di allenarsi, rimettersi in forma e dedicare un po’ di tempo al proprio benessere psico-fisico.
Questo tipo di allenamento inizia con un riscaldamento a cui seguono 6-10 ripetizioni di esercizi ad alta intensità intervallati da momenti di recupero, per poi terminare con un defaticamento che deve avere la stessa durata del riscaldamento.

Si possono scegliere gli esercizi che più si preferiscono e il numero di ripetizioni che ci si sente in grado di sostenere, determinando così in piena autonomia la durata della propria sessione di allenamento.
Insomma un allenamento davvero fantastico ed è perciò giunto il momento di alzarci tutte dal divano per iniziare ad allenarci seriamente, magari con uno di questi 5 esercizi che ho selezionato per voi.

Mountain Climber

Il Mountain Climber fondamentalmente prevede 3 fasi di movimento:
Plank a braccia tese con corpo completamente parallelo rispetto alla linea disegnata dal terreno;
Flessione delle ginocchia al petto in modalità alternata;
Plank a braccia tese e conseguente ritorno in stazione eretta.

Split Squat

Per eseguire al meglio lo Split Squat fai molta attenzione alla posizione di partenza e solo quando hai raggiunto il massimo equilibrio piega leggermente il busto in avanti.

Squat Jumps

Lo Squat Jump consiste in uno squat seguito da un salto in alto, perfetto per rendere più intenso un allenamento.

Burpees

I Burpees sono un esercizio che si ispira al salto della ranocchia, da eseguire senza salto finale se non si è molto allenati o con salto in alto se invece un minimo di resistenza si ha, ma, attenzione, per evitare dolori alla schiena durante la discesa meglio tenere le gambe piegate.

Jumping Jacks

Infine, i famosissimi e consentitemi odiatissimi Jumping Jacks che consistono in saltelli con divaricazione delle gambe, ideale per migliorare la resistenza fisica e aerobica lavorando in uno spazio ristretto.