I 5 benefici del latte intero

 

Avete smesso di bere latte intero perché pensavate che facesse ingrassare e che non fosse poi così salutare? Avete scelto di bere latte parzialmente scremato, scremato o di origine vegetale? Beh, sappiate che il latte intero non è poi così male come si pensava: recenti ricerche scientifiche ci dimostrano che non è da eliminare, anzi, potrebbe avere diversi benefici per la nostra salute.

Latte
Il latte intero fa bene o fa male?

1. Abbassa la glicemia

Secondo uno studio condotto dalla Harvard School of Public Health e della Tufts University di Boston e pubblicato sulla rivista Circulation, pare che il latte intero possa aiutare a ridurre la glicemia nel sangue.

2. Riduce il rischio di diabete di tipo 2

Riducendo la glicemia, riduce anche il rischio di contrarre il diabete, con un 46% in meno dei casi rispetto a chi non consuma latte intero.

3. Aiuta a perdere peso

Siamo abituati a pensare che il latte intero faccia ingrassare, invece una ricerca pubblicata sull’American Journal of Nutrition ci svela che chi consuma latte intero a un rischio di obesità inferiore dell’8% rispetto a chi consuma latte scremato o parzialmente scremato. Un altro studio, poi, ha svelato che consumare latticini a colazione aiuta a contrastare l’aumento di peso.

4. Migliora il sistema immunitario

Oltre ad essere una fonte essenziale di calcio e vitamina D, il latte contiene importanti sieroproteine che hanno un’efficacia dimostrata a tutti i livelli della nostra salute: ad esempio migliorano il nostro sistema immunitario, inibiscono la crescita batteri e parassiti, tengono sotto controllo la glicemia, l’appetito e favoriscono l’aumento della massa muscolare magra“: queste le parole di Giuseppe Rovera, Presidente della Società Italiana dell’Obesità (SIO) del Piemonte.

5. Aiuta l’intestino

Consumare formaggi, yogurt e burro a base di latte intero aiuta l’intestino: “Il nostro intestino contiene circa un chilogrammo di batteri che, se ben nutriti, possono fornire un’ottima risposta a tutti i livelli e contribuire a mantenere o ridurre il peso. Yogurt, formaggi e burro rappresentano un buon nutrimento per questi batteri“.

Fonte: La Stampa

di Redazione