I cibi che alleviano i dolori mestruali

Dalla colazione alla cena, cosa e quando dobbiamo mangiare

 

Con l’arrivo del ciclo mestruale tutte noi soffriamo dei più comuni malesseri come il mal di schiena, l’emicrania, il gonfiore, nervosismo, mal di pancia  e attacchi di fame. Una corretta alimentazione può aiutarci ad alleviare i fastidi, specialmente durante il ciclo.  Infatti, l’eccesso o la carenza di alcuni nutrienti può influenzarne la comparsa e l’intensità dei dolori.

Cosa mangiare

Nei giorni precedenti al flusso e durante non dobbiamo esagerare con il sale e i cibi che ne sono ricchi, come alimenti in scatola,  preconfezionati  e dadi. Il motivo è che la ritenzione idrica è maggiore in quei giorni. Inoltre, vanno limitati  gli zuccheri semplici, il caffè e gli alcolici  perché favoriscono la condizione di infiammazione e influenzano l’assorbimento di alcuni nutrienti che servono per il controllo dei dolori. Limitate anche i cibi grassi.

cibi-grassi
No ai cibi grassi

La regola del 5

In quei giorni è preferibile seguire la regola del 5: 3 pasti principali, colazione pranzo e cena, e 2 spuntini. La corretta distribuzione dei pasti aiuta anche a gestire gli attacchi di fame tipici. A colazione potete mangiare dello yogurt magro, accompagnato da un frutto fresco di stagione e frutta secca.

polpette-di-sarde-uva-passa-secondo-pesce-contemporaneo-food
Pesce

A pranzo, servitevi un buon piatto di pasta e legumi oppure con broccoli e una manciata di pinoli e un frutto di stagione. A cena, meglio del pesce fresco, in particolare salmone, sgombro, sarde o, in alternativa, della carne bianca con un contorno di verdure crude o cotte, del pane integrale e un frutto fresco di stagione. Per il condimento va bene l’olio extravergine di oliva a crudo ed erbe aromatiche.

A metà pomeriggio si può mangiare uno yogurt magro oppure della frutta fresca di stagione accompagnata da un infuso a base di malva o rosmarino o timo, passiflora e zenzero.  Un aiuto contro i gonfiori può essere il finocchio, assunto anche sotto forma di tisane, e l’anice stellato.

Per tenere a bada il senso di stanchezza, spazio a tavola a cibi come legumi, ostriche, cacao amaro, mirtilli, frutta secca e carne rossa. Meglio associare questi cibi gli agrumi, la rucola, i peperoni – fonte di vitamina C – per favorire l’assorbimento del minerale.

Fonte: vanityfair.it