I segreti per una permanente come quella delle star

 

Se vi state chiedendo come si portano i capelli quest’anno, allora la risposta è ricci, super ricci da star!
Fino a qualche tempo fa era il liscio a essere il protagonista in moltissimi saloni di bellezza, poi le tendenze hanno virato verso uno stile più boho, con capelli dall’aspetto disordinato, ma sexy, fino ad arrivare a oggi, dove le pettinature afro tornano a essere gettonatissime.
Permanenti ricce, voluminose e audaci, ecco qualche dritta per essere al top come le star:

La permanente, le nuove formulazioni

oxilockCollage
Solange Knowles e trattamento Oxilock Plasma

Usando phon, piastra o arricciacapelli, i capelli si rovinano più facilmente, se invece viene fatta la permanente (con i capelli in posa con i bigodini), le nuove formulazioni del momento contengono agenti come le proteine della seta, gli amminoiacidi e l’aloe vera, che si prendono cura dei capelli.

Le proteine della seta rendono la capigliatura più sinuosa, l’aloe vera ha proprietà idratanti e gli amminoacidi contribuiscono a mantenere il capello vitale ed elastico. Come Oxilock Plasma l’esclusivo complesso di sostanze di origine organica frutto della ricerca dei laboratori Jean Paul Mynè, che moltiplica i legami cheratinici, migliorando e rinsaldando i ponti di zolfo danneggiati durante precedenti trattamenti.

Ricci e capricci

rrr Collage
Rihanna, linea discipline new di kerastase per capelli ricci

La permanente può essere la soluzione ideale per dare ai capelli dei movimenti che vanno dal volume alle onde morbide, ma anche per disciplinare i ricci e dare un senso ai ciuffi ostinati che spuntano dal cuoio capelluto, provando così l’ebbrezza di una chioma come quella afro.

E’ importante però tenere presente che é piuttosto complicato modificare la forma dei capelli più lunghi di 30 centimetri: il loro peso infatti, in quel caso, finirebbe per distendere i ricci e rovinare la permanente.

Messa in piega con i bigodini

bigo
Shakira, bigodini Bybliss e Amazon

I capelli vanno stretti e in tensione avvolti nei bigodini, perché prendano la piega definitiva. La regola fondamentale da tenere a mente è: più è grande il bigodino più l’onda sarà morbida e sexy.

I bigodini in questione non devono superare il diametro di 2 centimetri, mentre se amate i boccoli come quelli di Beyoncè o di Shakira, usate quelli a spirale. Una permanente ben fatta può generare extra volume vicino alle radici, alla sommità del capo o immediatamente sopra la nuca.

Dopo la permanente

bioCollage
Nicky Minaj, Linea ricci perfetti Biopoint

I capelli appena sottoposti a questo trattamento hanno bisogno di un po’ di coccole, i trattamenti senza risciacquo sono molto comodi ed efficaci a questo scopo, ma shampoo e balsamo a base di oli vegetali, cheratina, burro di karitè, collagene ecc, infatti, donano ai capelli stressati o ricci nuova vitalità e lucentezza.

Non dimenticate anche una maschera nutriente, che diventa ancora più efficace se lasciata in posa durante la notte, ed evitate se possibile di tingere i capelli per almeno una settimana dopo l’applicazione della permanente, al massimo considerate delle alternative più delicate come una tintura temporanea o uno shampoo colorante.

 

Fonti foto: vogue.com, popsugar, kerastase, Biopoint 

di Angelica Giannini