I vegani e i vegetariani vivono più a lungo?

Ecco i risultati di una ricerca scientifica

 

Sta crescendo sempre di più il numero di coloro che scelgono di diventare vegetariani o vegani,  convinti di poter stare meglio e di poter vivere di più.  Ma, secondo uno studio condotto dall’Università di Oxford,  prediligere uno stile alimentare vegano o vegetariano non comporterebbe alcun aumento dell’aspettativa di vita.

vegetariani-flexitariani
Vegani e vegetariani

Prendendo in esame i dati relativi ad un campione di oltre 6 milasoggetti, divisi in due gruppi –  in base alle rispettive preferenze alimentari e alla loro tendenza a cibarsi di carne, i ricercatori inglese hanno potuto costatare che:  le differenze in termini di mortalità complessiva tra il gruppo dei vegani/vegetariani e quello degli onnivori erano pressoché assenti e che la mortalità media non era collegata  al fatto di cibarsi di carne o meno.

Anche se un consumo eccessivo di carne  – oltre  le 5 volte a settimana – aumenta le probabilità di contrarre determinate patologie,  un consumo moderato non produce alcuna tipologia di rischio. Dallo studio, è emerso inoltre che i vegetariani e gli onnivori paiono ammalarsi delle stesse patologie.

Se è vera questa teoria, amiche vegane e vegetariane continuate pure a mangiare carne, conscie del fatto che la vostra scelta è solo un vostro atto di generosità verso gli animali piuttosto che una questione di stare meglio in salute.

Fonte: news.emergeilfuturo.it