Il caffè non fa male al cuore

Le ultime scoperte sugli effetti della bevanda

 

La caffeina non provoca palpitazioni cardiache pericolose. A confermarlo è stato un gruppo di ricercatori della “University of California di San Francisco” in uno studio pubblicato sul Journal of the American Heart Association. I ricercatori  hanno smentito così gli studi precedenti, che collegavano alcune problematiche cardiache  – le eccessive contrazioni atriali premature (PAC) e contrazioni ventricolari premature (PVC) – al consumo di caffeina. I risultati dimostrano che il consumo di caffè non causa battiti cardiaci extra.

cuore2
Caffè non dannoso per il cuore

Cosa è stato dimostrato

Nel nuovo studio, gli scienziati hanno analizzato il consumo di the, caffè e cioccolato di oltre mille persone selezionate in modo casuale. Sono stati esclusi dal campione coloro che già soffrivano di battiti cardiaci “extra”. Fra i partecipanti, il 61 % consumavano più di un prodotto contenente caffeina al giorno. Ebbene, gli studiosi non hanno trovato differenze nel numero di Pac o Pvc collegabili ai livelli di consumo delle tre bevande. In altre parole, il consumo frequente di questi prodotti non è causa di battiti cardiaci extra. Anzi, è stato sottolineato che il caffè puo’ avere effetti benefici per la salute cardiovascolare.

Fonte: salute.agi.it