Il petto troppo grande

"Non mi danno lavoro perché ho il petto troppo grande", il lamento di Emily Ratajkowski

Sfortunatamente, la discriminazione è sempre presente nella nostra società e si manifesta in modi diversi. Alcune persone vengono rifiutate a causa del loro aspetto fisico, della loro razza, della loro religione o della loro ideologia, la verità è che dobbiamo lavorare per un mondo più tollerante e rispettoso.

Questa è la storia di Emily Ratajkowski, un’attrice e modella ventiseienne che ha dichiarato di essere stata respinta in colloqui di lavoro per “avere un petto troppo grande”. Ha detto che non è stata in grado di lavorare a Hollywood perché è troppo ben dotata. Ha confessato di sentirsi discriminata per il suo corpo, anche se è conosciuta per la sua splendida figura. “Mi succede qualcosa di molto strano, loro dicono ‘Oh, sei troppo sexy’, e questo mi va contro perché le persone non vogliono lavorare con me perché il mio petto è troppo grande”, disse Emily. Ha anche affermato che “sono una cosa bella per le donne che hanno bisogno di essere celebrate. Chi se ne importa se sono grandi, o se sono piccoli? Chiede la giovane modella. Emily è stata attiva nella lotta per la difesa dei diritti delle donne, ha affermato di non avere complessi e che il suo partner è Jeff Magid, musicista e produttore, la sostiene sempre nelle sue decisioni. “Mio marito si fida molto di me e mi rispetta. È stato cresciuto da una madre single, quindi ammira e apprezza molto le donne “. Forse può sembrare strano che una delle donne più sexy venga discriminata per la sua figura.

È diventata famosa quando ha partecipato al videoclip della canzone Blurred Lines di Robin Thicke nel 2013 ed è apparsa completamente nuda. Nell’anno 2016 Emily ha presentato una denuncia contro il fotografo Jonathan Leder perché ha pubblicato un libro con fotografie della modella nuda che sono state scattate nel 2012 senza la sua autorizzazione.

“La pubblicazione del libro è una violazione della mia privacy. Le donne scelgono come e quando vogliamo condividere la nostra ses$ualità e il nostro corpo. Hanno ignorato i miei diritti e non mi hanno pagato per utilizzare le mie foto, tanto meno chiesto il permesso” ha condannato la modella.

Emily è una delle modelle più ambite, ha anche fatto parte della corte degli angeli della nota ditta Victoria’s Secret, e la rivista GQ , l’ha scelta come la donna più sexy del mondo nel 2014. È riuscita a combinare la sua carriera di attrice con le passerelle, attualmente lavora alla registrazione di un film. Ma è anche importante per lei approfittare dell’influenza che ha sui suoi seguaci come personaggio pubblico per essere un ambasciatore per la difesa dei diritti delle donne e dell’uguaglianza di genere.

Sicuramente per molti è una sorpresa sapere che una donna così bella si è sentita discriminata da qualcosa che la maggior parte delle donne desidera avere. La cosa più importante è riconoscere che la bellezza che conta veramente è quella che non possiamo vedere.

Condividi questa notizia con i tuoi amici! Sicuramente i fan di Emily adoreranno vedere le sue foto.

Donna si fa il filler per riempire il viso: ecco il risultato

15 rimedi naturali contro l'acidità di stomaco e il reflusso

5 canali Youtube dedicati al fitness più seguiti al mondo

Frangia colorata: le dritte per cambiare stile e farsi notare

Manicure cresciuta o imperfetta? 5 idee per sistemarla subito

Donna diventa grigia a 21 anni, ma oggi non si tinge più e si sente più bella

Trucco effetto lifting: come allungare lo sguardo e sembrare più giovani