Insonnia: i cibi per combatterla

Cosa mangiare e cosa non mangiare per dormire bene

 

Soffri d’insonnia?
La prima cosa che devi fare è sicuramente curare la tua alimentazione. Ci sono cibi più adatti di altri per combatterla, ma anche alcune abitudini alimentari dovrebbero essere estirpate alla radice.
Per prima cosa, lo sappiamo tutti, andare a letto con lo stomaco pieno non è di certo l’ideale per chi soffre d’insonnia, ancora di più se a questo si associa anche un intestino pigro, con conseguente digestione lenta e difficoltosa.

Combattere l'insonnia
Mai abbuffarsi a cena

Dopo aver controllato quando mangiare, è il caso di controllare cosa mangiare e cosa non mangiare.

I cibi da evitare per combattere l’insonnia

Combattere l'insonnia
Evitare gli zuccheri

1- Evitate, prima di tutto, i carboidrati raffinati perché ricchi di zuccheri, notoriamente stimolanti e difficili da digerire. Oltre agli zuccheri sono presenti molte altre sostanze sempre stimolanti come tiramina e la feniletilamina conosciute come eccitanti. Nell’elenco sarebbero da inserire baguette, biscotti, cereali, ciambelle, pane bianco, pasta e riso non integrali… tutti  sono cibi ricchi di zuccheri difficili da digerire.

2- Da evitare anche cibi preconfezionati che, in molti casi, contengono una sostanza chiamata glutammato monosodico.
Questa sostanza può causare eccitamento e, oltre questo, non si sa bene se abbia effetti negativi più profondi sulla salute. Nel dubbio meglio evitare.

3- Evitare l’alcool. L’effetto soporifero che si percepisce è solo apparente e momentaneo. Il fegato deve fare gli straordinari per lavorare le sostanze immesse e questo causa risvegli notturni.

Combattere l'insonnia
Il cioccolato, purtroppo, non ti è amico contro l’insonnia

4- Purtroppo c’è da dire che in serata è meglio evitare anche il cioccolato. Esso infatti contiene tiramina e feniletilamina che contribuiscono al rilascio di noradrenalina.

Cosa mangiare per combattere l’insonnia?

Sono due gli ormoni che in genere favoriscono il sonno: la melatonina, un ormone che regola il ritmo sonno-veglia, e la serotonina, un sedativo naturale.

Bisogna quindi ingerire alimenti che riescano a non interferire con la produzione di questi due ormoni. In particolare è bene assumere triptofano attraverso l’alimentazione come anche vitamine B1 e B2, magnesio e potassio.

1- Scegliete pasta e riso integrali, frutta, miele e marmellate e lenticchie tutte contengono triptofano.

Combattere l'insonnia
Una tazza di latte caldo con il miele, un toccasana

2- Latticini: latte, yogurt e ricotta come i precedenti contengono triptofano. Il rimedio della nonna, latte caldo e miele prima di dormire, non era poi una stupidaggine.

3- Alcuni semi sono particolarmente indicati: semi di zucca e semi di sesamo sono molto ricchi di magnesio, un minerale che in situazione di stress può essere bruciato eccessivamente.

Combattere l'insonnia
Spinaci a bizzeffe!!!

4- Spinaci: tra le verdure sono tra i più indicati perché posseggono una forte concentrazione di clorofilla e magnesio. Per le donne gli spinaci contengono anche calcio, vitamina B6 e acido folico.