La dieta dei mirtilli e delle fragole

Cosa succede se mangiamo questa frutta e non solo

 

Mangiare frutta e verdura fa bene e il loro apporto calorico è molto basso, dunque adatto per una dieta dimagrante. Tutto questo già lo sappiamo, ma con un nuovo studio è stato scoperto che frutta e verdura sono  ricche di “flavonoidi” e che dunque   ridurrebbero l’assorbimento delle calorie.

La ricerca

La ricerca dalla University of East Anglia e dalla Harvard Medical School  afferma che i componenti di alcuni frutti e ortaggi impediscono all’organismo di assorbire tutto l’apporto energetico degli alimenti –  riducendo in particolare l’assimilazione degli zuccheri.

bg_fruttac2_pesche
Frutta

Alla base di questo processo ci sarebbero i flavoinidi, degli  antiossidanti ottimi manutentori del peso corporeo.  Lo studio ha esaminato più di 120 mila soggetti, donne e uomini (per 24 anni)  osservando che chi assume abbondantemente e costantemente mirtilli, ciliegie, uva e more, perde peso più facilmente di chi non lo fa.

I vegetali che la ricerca ha associato con più efficacia nella perdita di peso sono stati i lamponi, i mirtilli neri, le more,le fragole, i ribes, le ciliegie, l’uva, le prugne, i ravanelli, il tè, il cacao, le pere, le mele, gli agrumi, le cipolle, i peperoni e le melanzane.

fragole (2)
Fragola

Altre tesi

Altri studiosi, però, non sono convinti che esista una vera relazione diretta tra antiossidanti e perdita di peso. Perchè chi abitualmente assume più flavonoidi è chi è incline ad avere abitudini alimentari più sane, con pasti ricchi di fibre contenute in frutta e verdura –  che di per sé sarebbe già una spiegazione consistente al mantenimento del peso forma.

Quel che è certo è che mangiare tanta frutta e verdura non può che beneficiare la nostra salute.

Fonte: stile.it