La dieta del gelato

Ecco in che cosa consiste

 

Si dice che il gelato, come tutti i dolci, andebbe consumato con moderazione. Ma a quanto pare c’è chi dice il contrario e afferma che la dieta del gelato può essere una buona alternativa a tante altre (tranne per chi soffre di diabete). Questa dieta prevede il gelato, fresco e in grado di dare energia, al posto di un pasto oppure per merenda. Le calorie giornaliere previste sono all’incirca 1200 e gli esperti raccomandano di seguire questo regime alimentare per una settimana – magari a settimane alterne.

A colazione potete bere un succo di frutta, tè o caffè con quattro fette biscottate con sopra due cucchiaini di marmellata, oppure trenta grammi di fiocchi d’avena e yogurt magro. Un frutto fresco di stagione a metà mattina favorisce l’idratazione dell’organismo e aiuta ad arrivare a pranzo con più energia.

...nei vostri fast food un gelato così non lo trovate...
La dieta del gelato

A pranzo punta su gelato, yogurt e frutta, che nutrono senza appesantire. Prepara un pranzo sfizioso con duecento grammi di fragole e tre palline di gelato. In alternativa puoi mangiare prosciutto e melone oppure scegliere il gelato allo yogurt da unire alla frutta di stagione.

Per merenda bevi centrifugati con vegetali di stagione, succo di pomodoro oppure mangia un ghiacciolo o  due palline di gelato alla frutta – adatto anche per chi pratica attività sportive, poichè ha un alto contenuto di acqua e sali minerali.

A cena opta per un’insalata di riso e farro (ottanta grammi) da condire con pomodorini e olive, verdure alla griglia o al vapore, petto di pollo, crema fredda di zucchine e cipolle, pesce al cartoccio oppure insalata di mare.

Quando scegli il gelato da includere nella tua dieta, occhio alle calorie: 100 grammi di gelato alla frutta contengono circa 150 calorie, mentre gli altri gusti ne contengono fino a  200-250. Cerca di prediligere dunque sorbetti e gelati alla frutta, più leggeri e meno calorici.

Fonte: tgcom24.mediaset.it