La “dieta veloce” esiste: perdi 10 chili in 9 settimane

Ecco come e quanto devi mangiare

 

Il digiuno intermittente per rimettersi in forma o scolpire il proprio fisico.  E’ il nuovo trend “beauty” che negli anni sta diventando sempre più popolare tra le donne – prime fra tutte  le celebrities come Angelina Jolie, Ben Affleck, Katy Perry e Beyoncè.
La dieta si chiama “The 5:2 fast diet” ed è stata ideata dal  medico inglese Michael Mosley. Alla base c’è il concetto di depurazione del corpo usando un’azione intermittente:  cinque giorni di alimentazione normale e due di dieta a forte restrizione calorica.

La promessa di Mosley è quella di non riprendere i chili di troppo e di dimagrire in modo sano senza perdere la massa muscolare. Si tratta di una dieta  non proibitiva ed adatta ai vegetariani e ai vegani.

dieta finita, torna la gioia del carboidrato!
Dieta veloce

Come funziona

Si mangia normalmente per cinque giorni a settimana e si fa la dieta gli altri due giorni, dove si riduce l’apporto calorico al 25% rispetto al livello normale. Ad esempio: un lunedì e un giovedì si mangiano 500 calorie (per la donna) e 600 (per l’uomo). In questo modo è possibile perdere circa 0,4 chili in una settimana, nel primo caso, e un po’ di più nel secondo. Mosley ricorda spesso di aver perso addirittura 10 chili in 9 settimane con il digiuno intermittente.

Alcuni studi sul digiuno intermittente avrebbero inoltre dimostrano che le persone vedono dei miglioramenti a livello di pressione sanguigna, colesterolo e sensibilità all’insulina.

C’è però anche chi punta il dito contro la dieta intermittente. Sono molti i nutrizionisti che non vedono di buon occhio questo regime alimentare.  Il digiuno, come  hanno sottolineato i medici del National Health Service britannico, può provocare  ansia, disidratazione e alitosi. Si possono ottenere gli stessi risultati con una dieta più equilibrata, che prevede di mangiare tutti i giorni con moderazione e senza esagerare.

 

 

Fonte: adnkronos.com