Le pillole di nuova generazione più pericolose delle vecchie?

Secondo un recente studio parrebbe di sì, per quello che riguarda i coaguli di sangue.

 

Le pillole anticoncezionali di ultima generazione, quelle che sono state introdotte più di recente e che oggi sono molto diffuse, potrebbero essere più pericolose di quelle più vecchie, soprattutto per quello che riguarda il rischio di tromboembolismo venoso: il rischio di coaguli di sangue sarebbe, infatti, maggiore.

pillola (2)

Pillole

Lo studio in questione è stato condotto dalla Nottingham University ed è stato pubblicato sul British Medical Journal: i ricercatori hanno voluto valutare l’associazione tra i contraccettivi orali di terza generazione, quelli che contengono desogestrel, gestodene, drospirenone e ciproterone, e il rischio di trombosi a carico delle vene profonde soprattutto degli arti inferiori.

Gli studiosi hanno confrontato i casi di 10.500 donne con età compresa tra i 15 e i 49 anni con trombosi venosa contro 42.000 casi di conne con la stessa età e gli stessi fattori di rischio, ma senza trobosi. Il rischio di eventi trombotici venosi in chi era trattata con anticoncezionali più recenti era di 3,6-4,3 volte maggiore rispetto alle donne che non assumevano questa pillola.

Donna si fa il filler per riempire il viso: ecco il risultato

Elegante e per tutte le occasioni: perché devi rivalutare lo chignon

10 segreti per far sembrare la pelle più giovane

7 sport che ti faranno avere un sedere da 10 e lode

Avere sempre sete e la bocca asciutta, 7 motivi

Cosa succede se non mangi carboidrati

Sottotono della pelle, cos'è e perché dovresti sapere qual è il tuo