Make up in pausa pranzo: i consigli dell’esperta

Chiara Brambilla ci dà i suoi ottimi suggerimenti.

Come curare il make up nella pausa pranzo? Con la bella stazione cresce la voglia di stare all’aria aperta e magari di trascorrere la pausa pranzo fuori dall’ufficio. Basta a quelle quattro mura grigie che ci hanno imprigionate nel break per tutta la stagione fredda. Adesso è ora di andare in quel bel baretto sotto l’ufficio per poter trascorrere un po’ di tempo all’aria aperta. Ovviamente con il make up più adatto per affrontare questo momento mondano!


Chiara Brambilla, nota make up artist per trucco cine-televisivo, fotografico e moda, per Gourmet Italia ha deciso di svelare i suoi consigli per il trucco da pausa pranzo, che è un semplice make up da giorno dall’effetto nature, con occhi e incarnato grandi protagonisti. In pochi gesti si può nascondere la stanchezza ed esaltare la nostra bellezza.

Per sistemare il trucco in così poco tempo non può assolutamente mancare un beauty con tutto il necessario: cotton fioc e struccante, piccole dosi di acqua micellare per eliminare trucco e sbavature, una crema per il viso colorata, il burro di cacao, un mascara, una matita per gli occhi, un correttore, un blush, una terra, una spazzola e uno specchio.

Il make up in pausa pranzo non deve essere composto da un rossetto troppo colorato, altrimenti lasceremo macchie ovunque e non è una cosa elegante. Evitate anche gli ombretti o andateci con molta calma.

Per truccare il viso velocemente applicate il correttore con la nuance aranciata e prodotto in stick per le occhiaie, un bronzer o una terra per colorare il viso e un blush pesca per dare il tocco finale.

Per gli occhi, invece, abbondate di mascara, che non è mai abbastanza, soprattutto nella nuance total black. La matita per gli occhi darà enfasi al trucco, spaziando tra diversi colori.