Misurare la pressione, i 7 errori più comuni

Ecco come dovremmo fare.

Come si misura la pressione? Tenere sotto controllo la pressione sanguigna è di fondamentale importanza, perché ci può indicare se stiamo bene o se magari dobbiamo chiedere consiglio al nostro medico curante. Ormai la pressione possiamo comodamente misurarcela a casa, con strumenti di autodiagnosi comodi, pratici ed efficaci. Ma possiamo anche andare dal dottore o in farmacia senza alcun problema. In ogni caso dobbiamo prestare a non commettere gli errori più comuni che si fanno quando ci si misura la pressione.


A identificare gli errori più comuni è l’American Heart Association e il mese di maggio non è stato scelto a caso, visto che è il mese dedicato proprio alla prevenzione della pressione alta. Ecco gli errori da non commettere prima e durante la misurazione della pressione del sangue.

1. Avere la vescica piena, perché questo aumenterebbe 10-15 punti alla lettura. Andate in bagno prima!
2. Schiena o piedi non supportati aumentano la lettura di 6-10 minuti. Appoggiate la schiena alla sedia e i piedi per terra o su uno sgabello.

3. Braccio non supportato, non deve stare a spenzoloni o alzato, perché i valori possono aumentare anche di 10 punti. Appoggiatelo sulla sedia o sul tavolo.
4. Non avvolgete il bracciale dello strumento per la misurazione sugli abiti, si possono aggiungere dai 5 ai 50 punti alla lettura. Il braccio deve essere nudo.

 

5. Usare un bracciale troppo piccolo aumenta la lettura da 2 a 10 punti.
6. Sedersi con le gambe incrociate potrebbe aumentare la lettura di 2-8 punti.

7. Parlare può aggiungere 10 punti. Meglio stare fermi e in silenzio.