Nausea da viaggio, come si cura e previene con i rimedi naturali

 

La nausea è un bel problema quando si viaggia. Eppure ci sono persone che faticano a mettere piede su una barca, un aereo o una macchina perché immediatamente sono assaliti da un senso di pesantezza alla testa, che si trasforma in emicrania, in un vuoto allo stomaco che spesso diventa una forte nausea e si trasforma in una spiacevole sensazione di vertigine. Questo disturbo può essere legato ai labirinti (e quindi è tutta una questione di orecchio), ma anche semplicemente al panico. Avere paura di affrontare un viaggio in mare o un lungo volo può dare degli effetti collaterali simili al mal di mare o al mal di volo.

Come si affronta?

nausea
Come si previene la nausea

Prima di tutto con delle facili regole preventive. Non salite a bordo del vostro mezzo a digiuno. Conviene sempre avere un piccolo fondo nella pancia. Fate quindi colazione o pranzate, con qualcosa di leggero e possibilmente di secco (crackers e grissini). Durante il viaggio dovete bere (piccoli sorsi) e ogni tanto cercare di mangiare qualcosa (per esempio un biscotto). Un altro segreto è quello di concentravi su un’attività di svago, che non può essere la lettura. È utile invece vedere un film, ascoltare della musica o dormire.

Quando possibile cercate di prendere un po’ d’aria o fare delle piccole pause. In volo, può voler dire semplicemente scegliere il posto vicino al corridoio e alzarsi ogni tanto per una piccola passeggiata. In barca e in treno non viaggiate mai seduti al contrario del senso di marcia, mentre in macchina e in pullman cercate di stare davanti e di abbassare il finestrino.

Rimedi naturali

 

Esistono poi dei rimedi che possono aiutare a contrastare la nausea, soprattutto se non si è trasformata in vomito. Alcuni sono utili anche in gravidanza.

Bracciali agopressione o digitopressione

bracciali
Bracciali digitopressione

Secondo la medicina cinese, la digitopressione può bilanciare il flusso di energia nel corpo o ridurre la nausea. In uno studio del 1995, pubblicato sulla rivista Aviation, Space and Environmental Medicine, le persone che hanno sfruttato i principi della digitopressione nella zona dei polsi hanno avuto una netta riduzione dei disturbi legati alla cinetosi (detta anche malattia del movimento). Se non avete i bracciali dovete premere in un preciso punto: si trova due dita sotto la piega del polso, tra i due tendini. Esistono dei braccialetti in cotone, che sollecitano questo punto con un bottoncino in plastica simile a una perla. Vanno indossati contemporaneamente a destra e a sinistra. Dove si acquistano? In alcune farmacie specializzate, oppure su Amazon.

Zenzero

acqua-zenzero1
Radice di zenzero

La radice di zenzero è nota per essere efficace contro la nausea. Come possiamo assumerla? In tanti modi diversi. Per esempio, attraverso dei semplici biscottini, oppure ci sono delle caramelle vendute appositamente in farmacia o delle tisane (che però in viaggio sono abbastanza scomode). Il supplemento indicato per ridurre la nausea è di 1.000 (massimo 2.000) milligrammi da prendere circa un’ora prima di partire.

Menta piperita

Come-coltivare-la-menta
Olio essenziale alla menta

Non dovete mangiare le caramelle, che non fanno molto per la nausea. Quello efficace è l’olio essenziale alla menta piperita. Ne mettete qualche goccia su un fazzoletto e periodicamente ne inalate il profumo. È un odore piacevole, anche se abbastanza forte, e nei momenti di crisi può essere di grande aiuto.

Ghiaccio

ghiaccio
Cubetti di ghiaccio

Uno dei più rimedi casalinghi più semplici, è succhiare un cubetto di ghiaccio utile sia a prevenire la nausea sia a calmare il vomito. Il ghiaccio lo trovate ovunque, in barca e in volo, forse il problema potrebbe essere in treno. Evitate assolutamente questo rimedio se vi trovate in luoghi esotici: l’acqua potrebbe essere contaminata e non sia mai che passata la nausea subentri un bel virus intestinale.

di Mariposa