Ogni quanto fare la pulizia del viso?

Va bene prendersi cura della pelle del viso, ma con che frequenza?

La pulizia del viso deve essere un gesto da fare ogni giorno: la pelle è a contatto con sporcizia e inquinamento quotidianamente, quindi dobbiamo rimuovere il tutto prima di andare a dormire. Questo però vale per il tipo di pulizia che possiamo fare noi a casa. Ogni tanto, infatti, converrebbe andare da un’esperta, da un’estetista per fare una pulizia più approfondita in modo da togliere dal viso punti neri, inestetismi e le cellule morte, tutte quelle che noi, con i nostri mezzi casalinghi non riusciamo ad asportare.

Trattamento di bellezza dall'estetista

Trattamento di bellezza dall’estetista

La frequenza con cui cui fare queste pulizie viso più approfondite dovrebbe essere di 3-4 volte all’anno, di solito una va fatta dopo l’estate perché il mare e il sole tendono a rovinare di più la pelle. Non bisogna farle troppo spesso, però, per evitare di stressare la pelle.

Starà all’estetista decidere di quale tipo di intervento abbiate maggiormente bisogno. Per i punti neri di solito si usa il vapore che tende a dilatare i pori e a fare uscire l’eccesso di cheratina e sebo. Probabilmente userà tonici per pulire la pelle e il gommage per cercare di liberare la sommità del follicolo pilifero.

[inline-related id=”503967″]

Non mancheranno poi maschere lenitive ed emollienti, seguite dalla crema idratante. A seconda poi dello stato della pelle e dalle tecniche usate dall’estetista potrebbero esservi consigliati altri trattamenti.

Foto: By Sérgio (Savaman) SavareseFlickr, CC BY 2.0, LinkFlickr

Addio culotte de cheval!

Ciclo mestruale, tutti i falsi miti da sfatare

8 segnali preoccupanti che ci mandano le nostre labbra

Attenzione a questi segnali, possono indicare un esaurimento nervoso

Come cambiano i capelli in gravidanza

Make up da teschio: arte o esagerazione?

I cocktail ipocalorici da scegliere in estate