Pelle ruvida sulle braccia? Ecco cause e rimedi

Molti ne soffrono!

Home > Bellezza > Pelle ruvida sulle braccia? Ecco cause e rimedi

Avete presente di quella pelle ruvida, con pallini tipo pelle d’oca, che compare di solito lungo le braccia? Ne soffrono tante persone, che talvolta ignorano i motivi per cui si presenta questa condizione. Ma conosciamo quali sono le cause e quali sono i rimedi utili da adottare? Innanzitutto cerchiamo di capire cosa dicono gli esperti.

Studi hanno dimostrato che la pelle ruvida sulle braccia di solito si presenta in chi è intollerante al glutine, nelle persone celiache. Le donne hanno più probabilità di soffrirne. Un’altra causa potrebbe essere la cheratosi pilare, una condizione della pelle per la quale è necessario consultare il proprio medico e magari un dermatologo. Questo segnale della celiachia, che si manifesta con piccole macchie ruvide in rilievo, che potremmo scambiare per acne, può creare effetti negativi sul nostro organismo:

Fibromialgia, dolori muscolari che possono essere invalidanti e che peggiorano nel corso del tempo.

Pelle irritata, una reazione dell’infiammazione che causa anche quei fastidiosi puntini in rilievo che sembrano semplice acne, ma che possono nascondere una malattia insidiosa come la celiachia

Vertigini, le persone celiache di solito soffrono di giramenti di testa, problemi all’equilibrio, vertigini.

Cambiamento di umore, con ansia, inquietudine, malessere generico.

Dolore allo stomaco, che non passa mai, che è costante e che è maggiore dopo i pasti. Ovviamente i dolori sono più intensi quando si mangiano alimenti che contengono al loro interno il glutine.

Emicrania cronica, è uno dei sintomi più famosi della celiachia.

Questi sono i sintomi più comuni di chi è intollerante al glutine: se le analisi alle quali vi sottoponete danno questa diagnosi, dovrete eliminare tutti gli alimenti che contengono glutine per poter stare bene.

Fate moltissima attenzione, perché purtroppo il glutine è presente anche in preparazioni che potrebbero essere insospettabili. Gli esperti consigliano anche di non assumere alimenti ricchi di lattosio.