Perchè non devi allenarti più di tre ore a settimana

Cosa è stato scoperto dai recenti studi

 

Fare eccessivo esercizio fisico non fa bene e non serve a dimagrire. L’ultimo studio su qusto argomento  è quello guidato dal professore Herman Pontzer della City University di New York. La ricerca ha messo a confronto il consumo metabolico di 332 persone provenienti da paesi diversi con stili di vita più o meno attivi. Dopo aver analizzato la relazione tra il consumo di energia e l’attività fisica, è emerso che da una parte fare sport e muoversi aumenta il consumo di calorie, ma che questa reazione è più intensa in corrispondenza di un’attività fisica moderata.

Se ci alleniamo troppo cosa accade

In caso di sovrallenamento invece, il corpo assesterà il suo consumo energetico su un plateau fisico e metabolico che non potrà oltrepassare. Oltre quel livello, le energie che utilizzerà saranno infatti quelle destinate ad altre funzioni del corpo.

sport
Sport

Allenamenti forsennati, dunque,  non serviranno a dimagrire ulteriormente. Al contrario, in caso di vita sedentaria, allenarsi e fare sport senza esagerare  accelera il metabolismo, favorendo il dispendio di energie e la conseguente perdita di peso.

Speranza di vita e sport

Secondo un’altra recente ricerca presentata dal Cardiovascular Research Institute, un eccesso di attività fisica sarebbe correlato ad una riduzione della speranza di vita.

Gli studiosi americani hanno tenuto sotto osservazione oltre 3 mila corridori di entrambi i sessi di un’età media di 46 anni. Di essi, quasi il 70% correva più di 20 chilometri alla settimana e oltre ai chilometri corsi, si sono prese in considerazione altre variabili, quali pressione o colesterolo alto, precedenti come fumatori e assunzione di farmaci.

La conclusione è stata che le persone che vivono più a lungo, infatti, sarebbero quelle che svolgono attività fisica per due o tre ore a settimana, mentre l’aspettativa di una lunga esistenza si ridurrebbe quando si esagera, esattamente come quando si tende alla sedentarietà.

Fonte: vanityfair.it