Prosecco Polish, lo smalto commestibile al gusto di vino

Prosecco Polish, arriva il primo smalto commestibile al gusto di vino.

Home > Bellezza > Prosecco Polish, lo smalto commestibile al gusto di vino

Prosecco Polish, arriva il primo smalto commestibile al gusto di vino. Ti è mai successo di versarti lo spumante sulla mano e poi leccarla per non sprecarne nemmeno una goccia? Puoi capitare sì, ma se sei un amante di smalti e di prosecco, questa geniale idea fa per te!

Arriva in commercio uno smalto commestibile al gusto Prosecco, pronto da applicare e gustare. Non esitate a provarlo perché sa davvero di prosecco, ovviamente, evita di berlo perché tra gli ingredienti sono presenti anche alcol, gomma, lacca e glicole propilenico. Questa idea è nata dopo che Groupon ha organizzato un contest per far vincere ad alcune donne questo particolare prodotto, in occasione della festa della mamma.

Puoi iscriverti ad un’estrazione a premi e vincere una boccetta. Groupon ha fatto sapere che questo scintillante smalto ti regalerà tanti odori e sapori così come lo fa un bicchiere di prosecco frizzante.

Prosecco Polish, lo smalto commestibile al gusto di vino

Il sistema Prosecco è un’eccellenza italiana che secondo alcune statistiche, in un anno produce più di 500 milioni di bottiglie. Come possiamo immaginare, anche all’estero è molto apprezzato e continua ad essere una tendenza.

Questo smalto dà il piacere del sapore del Prosecco e proviene proprio dal nostro Paese, il suo aspetto è dorato e ricorda molto il colore del vino: “dà il piacere del sapore (del prosecco) senza dare postumi”. Sull’etichetta viene presentato come commestibile, ma ci sono anche le avvertenze che mettono in chiaro che il liquido non va assolutamente bevuto perché può avere gravi effetti collaterali (non serve nemmeno dirlo, giusto?).

Se non riesci a vincere il concorso, puoi star tranquilla perché lo smalto è stato messo anche in commercio. Questa idea è un chiaro omaggio al noto vino italiano, ed è nato “combinando la passione per la manicure e il prosecco”.