Quanti minuti di esercizio servono per smaltire il cibo dei fast food?

Scopriamo che attività fisica dovremmo fare e con quale intensità

 

Ogni alimento da fast food si può smaltire con uno specifico esercizio fisico da svolgere in un determinato periodo di tempo. Hamburger, patatine fritte con ketchup e maionese, Coca-Cola e nuggets di pollo sono alimenti golosi che però ci possono costare un duro lavoro per buttare giù le calorie di cui ci riempiono. Scopriamo come poter smaltire il cibo spazzatura.

Gli esercizi da fare per smaltire il cibo da fast food

Le attività fisiche consigliate per smaltire le calorie da cibo spazzatura in eccesso sono  la corsa, ma anche lo yoga, la camminata, lo strenght training, il ballo, pattinaggio, mountain bike e allenamento con gli attrezzi.

Per un pasto a base di doppio hamburger con patatine grandi e bevanda gassata grande – che apportano 1330 calorie in totale –  sono necessarie almeno 6 ore e 16 minuti di yoga o strenght training oppure 4 ore di ballo, 5 di camminata, 3 ore di pattinaggio o due ore e mezza di corsa.

...anche per il fighetto di turno, hamburger e patatine rimane sempre binomio certezza...
Smaltire il cibo fast food

Per smaltire una birra, invece, sono necessari quasi 3 km di corsa, mentre per smaltire un hamburger ce ne vogliono  4 Km. I cibi più difficili da smaltire sarebbero le patatine fritte confezionate – per le quali si dovrebbero percorrre ben 10,4 km di corsa per buttarle giù –  e il kebab – per smaltire il quale ci vogliono quasi 12 km.

Ovviamente il calcolo del rapporto calorie-chilometri dipende anche dall’età, dal peso e dalla resistenza fisica di ciascuno di noi. Va da sè che è meglio evitare di mangiare il cibo dei fast food, se non una volta ogni tanto, altrimenti rischiamo davvero di non riuscire più a dimagrire dalle calorie in eccesso.

Fonte: momentodonna.it