Rossetto: come scegliere il colore giusto

Scegliere il rossetto giusto è fondamentale per valorizzarsi: ecco alcuni trucchetti per scoprire quale è il colore più adatto a voi

Home > Bellezza > Rossetto: come scegliere il colore giusto

È il simbolo della femminilità per eccellenza quell’elemento che può dare un tocco in più al nostro make up: è il rossetto. Ma come scegliere il colore giusto per valorizzarci e mettere in risalto le qualità della nostra pelle?

Per farlo è necessario determinare il colore della carnagione e il sottotono. Ecco alcuni consigli.

Individuare il colore della pelle

Per scegliere il colore giusto di rossetto è importante capire il colore della nostra carnagione, quindi se si tratta di pelle chiara, media o scura. La pelle chiara è quella che si presenta dal colorito pallido e fatica ad abbronzarsi, passando prima per una scottatura.

La pelle chiara quasi sempre caratterizza le bionde. La pelle media ha un colorito né troppo chiaro né troppo scuro, si abbronza facilmente, senza scottarsi e diventa dorata.

Le castane chiare presentano una pelle media. La pelle scura invece è quella colorita anche di inverno e non si scotta mai. È probabile che si accompagni a capelli neri o castano scuro.

Riconoscere il sottotono della pelle

Dopo aver scoperto il colore della carnagione, è importante individuarne il sottotono. È lo strato inferiore della nostra pelle, fondamentale non solo per scegliere il rossetto, ma i colori che vogliamo utilizzare in generale per il nostro make up.

Per determinare il sottotono della nostra pelle possiamo osservare il colore delle vene. Se sono blu o viola, siamo di fronte a un sottotono freddo, se sono verdi a un sottotono caldo, se invece vi sembrano verde/blu allora si tratta di un sottotono neutro, che si adatta facilmente sia a tonalità fredde che calde.

Un altro modo per scoprire il nostro sottotono è vedere come si comporta la nostra pelle al sole: se la pelle si abbronza facilmente e diventa dorata o subito scura, è molto probabile che abbiamo un sottotono caldo.

Se si scotta prima di abbronzarsi o diventa rossa e non dorata, si tratterà invece di sottotono freddo. Se non si scotterà ma impiegherà un po’ di tempo ad abbronzarsi e diventerà del colore dorato, con buone probabilità siamo di fronte a un sottotono neutro.

Scegliere il rossetto più adatto a voi

A questo punto diventa più facile capire il colore che più ci valorizza. Per coloro che hanno la pelle chiara, i rossetti più indicati saranno quelli sulle tonalità del rosa chiaro e del nude, del rosa pesca e corallo.

Se il vostro sottotono è caldo, restate sulle sfumature del rosa, sui nude dai toni color pesca e se volete osare, un rosso corallo. Se il vostro sottotono è freddo l’ideale saranno i nude sui toni del beige o i marroni decisi, oppure potete puntare su un bel rosso lampone.

Se avete la pelle media i colori che vi donano di più sono i rosa decisi. Per chi ha un sottotono caldo, meglio le sfumature del bronze, del rame e del mattone, senza dimenticare i rossi aranciati; per il sottotono freddo meglio i malva, i bordeaux e i vinaccia.

Per chi ha la pelle scura meglio puntare su rossetti scuri come il bordeaux, il burgundy, il prugna e il marrone. Per il sottotono caldo scegliete i toni del marrone, il bronze e i rossi ramati, mentre per il sottotono freddo le sfumature del bordeaux e del vinaccia saranno perfette.