Sindrome da spogliatoio: colpiti moltissimi giovani

Pare che i chirurghi stiano assistendo a una richiesta di interventi per allungare l'organo genitale maschile.

 

Conoscevate la Sindrome da Spogliatoio? Si tratta di una particolare condizione che porta gli uomini a pensare di avere un pene troppo piccolo o con qualche anomalia. Si chiama in questo modo perché spesso questa “fissazione” può nascere proprio dal confronto con altre persone di sesso maschile, proprio all’interno degli spogliatoi di palestre o piscine (in particolare sotto la doccia). Una convinzione che porta molti uomini a chiedere un intervento di allungamento del pene.

Sindrome da Spogliatoio

Sindrome da Spogliatoio

Sempre più uomini si rivolgono al chirurgo per poter avere un allungamento o un ingrandimento del pene. Le motivazioni sono molte e diverse, come il tentativo di migliorare il rapporto di coppia, la possibilità di superare delle difficoltà legate a una malattia o semplicemente per poter aumentare la propria autostima.

Giovanni Alei, direttore del Centro di chirurgia genitale maschile del Policlinico Umberto I di Roma e presidente della Società Italiana di Chirurgia Genitale Maschile (Sicgem) in occasione dell’incontro “Salute sessuale maschile: La nuova chirurgia mininvasiva e correttiva”, ci dice che le richieste sono in aumento del 20% e l’età di chi si rivolge ai chirurghi è molto bassa.

Si parla di giovani tra i 18 e i 35 anni, con preparazione culturale medio-alta e diversa estrazione sociale. Presso il Policlinico si adottano diverse tecniche che consentono l’ingradimento del 25-30%. Fino a oggi sono stati 500 gli interventi!

Donna si fa il filler per riempire il viso: ecco il risultato

Come creare i dischetti di cotone struccanti

10 tatuaggi sull'amicizia per celebrarla, con foto

Cosa la forma del mento rivela della nostra personalità

Perché devi smetterla di sognare di entrare nei pantaloni più stretti (e accettarti)

Quanto tempo aspettare dopo aver mangiato per fare attività fisica?

Avere sempre sete e la bocca asciutta, 7 motivi