Svelato il segreto del lato B di Belen Rodriguez

Tutto merito della natura? Forse no

 

Che Belen sia una bella ragazza non c’è alcun dubbio: il fisico è perfetto e per mantenerlo così trascorre anche molto tempo ad allenarsi in palestra. E se c’è una cosa che non passa inosservata è il suo fondoschiena da urlo.
Ma siamo sicuri che sia tutta farina del suo sacco?
A quanto pare il gossip afferma che la showgirl argentina si sia rivolta alla chirurgia estetica non solo per migliorare il suo décolleté, ma anche il suo rotondissimo lato B.

Dove? Beh… il suo nome è stato sentito nei corridoi della clinica londinese Cosmetic Solution di Harley Street.
Si dice inoltre che tutta quella perfezione non sia data da semplici iniezioni di filler, come aveva dichiarato la donzella anni fa, ma da un altro tipo di aiutino estetico: la tecnica dei fili d’oro.

Che sia vero oppure no, vi spiego almeno di cosa si tratta per pura curiosità.

brodriguez
La perfezione del sedere di Belen

La tecnica dei fili

È una tecnica che consente di contrastare il rilassamento cutaneo e muscolare di diverse parti del corpo e, inoltre, è una delle metodiche meno invasive per rimodellare i glutei.

Esistono vari tipi di fili e quindi vari metodi di applicazione. Scopriamoli insieme:

1- Fili di sospensione

Vengono utilizzati fili di silicone il cui effetto liftante dura per anni.
Il filo viene introdotto con una micro incisione di 3mm e viene fatto girare intorno al gluteo una o più volte in base al risultato e alla quantità di tessuto che si deve sollevare per ottenere il risultato desiderato.

Il costo di questo intervento parte dai 4,500 euro.

2- Fili d’oro

Detta anche reimaillage, la tecnica prevede di creare una vera e propria maglia intrecciata sotto pelle per sostenere tutto il gluteo.
Questa tecnica però si utilizza in Inghilterra, mentre in Italia si fa maggior uso dei fili biostimolanti.

3- Fili biostimolanti

È la tecnica più utilizzata in assoluto. Si utilizzano fili di polidiossanone, un materiale che viene completamente riassorbito dal corpo nell’arco di 6 mesi e che stimola l’organismo a produrre collagene, elastica e acido ialuronico per migliorare la tonicità della pelle e quella muscolare.

Il trattamento può essere ripetuto 2 o 3 volte l’anno e ha un costo di 400-500 euro.

Se il sedere è piatto

Se il sedere è piatto

Se il problema non è un leggero cedimento, ma i glutei si presentano proprio piatti, la soluzione è la Lipostruttura.
Questo intervento prevede di trapiantare il proprio tessuto adiposo, prelevato da zone dove è presente in eccesso, all’interno dei glutei.

Il costo va dai 2,500 ai 6000 euro.

Se di sedere ce n’è troppo

Il sedere “voluminoso” di Kim Kardashian

Se il problema è il volume esagerato, si può pensare a un intervento di Liposcultura.
Il chirurgo andrà ad eliminare il grasso in eccesso, rimodellando il gluteo in base al risultato desiderato.

Il costo va dai 2500 ai 6000 euro in base all’estensione dell’area da trattare.