Tecniche di make up: cos’è il whisking e come si fa

Scopriamo in che cosa consiste questo modo alternativo di truccare il viso.

Home > Bellezza > Tecniche di make up: cos’è il whisking e come si fa

Le tecniche di make up si evolvono sempre, al fine di ottenere i migliori risultati e benefici sulla pelle del viso. Tra le ultime tendenze vi è il whisking.Quest’ultimo è un approccio differente alla classica applicazione del trucco sul viso. Ecco di che cosa si tratta.

Che cos’è whisking e lo o scopo di questa tecnica di make up

tecniche-di-make-up

Il whisking è  la miscelazione di prodotti make up (ma anche di creme idratanti viso  e sieri) per creare un prodotto unico e pensato per la pelle di ciascuna persona.

Lo scopo, dunque, è creare un cosmetico personalizzato, attravero l’utilizzo di due prodotti differenti ma affini tra di loro. Le possibilità di fare whisking sono molteplici e dunque anche i prodotti che si possono creare. Il whisking è il concetto opposto al layering, che prevede la divisione in step ben distinti, l’applicazione dei make up.

Le regole del whisking: come si mescolano i prodotti

tecniche-di-make-up-unire-prodotti

Tra le tecniche di make up, quella del  whisking è piuttosto semplice, ma dobbiamo conoscere alcune regole per la miscelazione di sieri, creme, e polveri insieme, per ottenere davvero dei benefici.

  • Unisci prodotti cosmetici che servono per la stessa zona del viso: si possono mischiare dunque prodotti diversi, ma finalizzati, ad esempio, solo alla pelle del viso  oppure solo al contorno occhi.
  • Mischia solo due prodotti insieme: una seconda regola è non esagerare con il mix di prodotti. Ne bastano solo due, per evitare di esagerare e creare solo un pastone che  non lascia respirarela pelle.
  • Unisci prodotti con finalità diverse: per ottenere il massimo beneficio, si dovrebbero unire prodotti che hanno funzioni differenti, potenziando così l’efficacia. Per esempio, un siero rassodante e una crema idratante.

Esempi di whisking: cosa mescolare insieme

Le possibilità di fare whisking sono varie, ma ecco qualche esempio che potrà esservi di aiuto per iniziare con questa tecnica di make up.

  • Creare un fondotinta personalizzato: per ottenere una base unica per il proprio viso, mescolare una crema idratante giorno con un fondotinta in polvere minerale per ottenere una media coprenza, senza seccare la pelle.
  • Creare una BB cream leggera: mescola un fondotinta con un siero antiossidante, per ottenere una crema colorata idratante, leggermente coprente e antietà.
  • Creare un illuminante personalizzato: unire un fondotinta liquido con un illuminante in crema, per illuminare tutto l’incarnato.
  • Creare un ombretto effetto bagnato: mescolare un ombretto in polvere con un gloss labbra trasparente per ottenere un ombretto lucido, favoloso da sfoggiare in estate.