Ti viene l’abbiocco dopo pranzo? Ecco perchè

 

Se hai mangiato a pranzo qualcosa di pesante, come un hamburger o un bel piatto di pasta super condito, l’abbiocco pomeridiano è qualcosa che ti colpirà sicuramente. Generalmente si fa sentire intorno alle 15, quando notiamo un forte desiderio di pennichella che ci fa rilassare a tal punto da perdere ogni energia.

A tutto questo ci sarebbe una spiegazione scientifica: il sonno è dettato dai ritmi circadiani noti anche come “naturale orologio biologico” e dall’omeostasi del sonno.

Il ritmo circadiano regola i processi fisiologici e comportamentali, tra cui il controllo della temperatura, la produzione di ormoni, il periodo di veglia e di sonno. L’omeostasi del sonno, invece, fa riferimento alla ricrca di un equilibrio tra le ore di veglia e di sonno e all’autoregolamentazione del corpo.

Abbiocco a lavoro
Abbiocco pomeridiano

La voglia di sonno aumenta verso le 14, perchè si ha un picco naturale verso il basso del sistema di allarme circadiano e dalla necessità generata dal processo omeostatico del sonno – come accade nel momento tra le 2 e le 3 di notte.

La crisi del pomeriggio è dunque una condizione normale e comune a tutte le prsone,  ed è anche associata al consumo di un pasto abbandonate, anche se non rappresenta la causa diretta. In generale, abitudini di vita che non aiutano la quantità e la qualità del sonno aumentano la sensazione di stanchezza e dunquela probabilità di cadere in un forte abbiocco.

 

di Marianna Feo