Tumori della pelle e sole: tutto quello che dobbiamo sapere

La prevenzione è importantissima!

Home > Bellezza > Tumori della pelle e sole: tutto quello che dobbiamo sapere

Non vediamo l’ora che sia estate per poter prendere un po’ di sole e abbandonare quel colorito pallido che contraddistingue la stagione invernale. Attenzione, però, perché se da un lato l’esposizione ai raggi del sole ha effetti positivi sull’organismo, perché stimola la produzione di vitamina D, dall’altro lato può causare danni. Tutta colpa dei raggi ultravioletti UVA e UVB che contribuiscono alla formazione dei tumori della pelle. In vista dell’estate, l’AIRC, l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, ricorda l’importanza della prevenzione.

L’esposizione ai raggi UV raddoppia il rischio di sviluppare un melanoma cutaneo, uno dei principali tumori che insorgono in giovane età: in Italia è il terzo tumore più frequente sotto i 50 anni, sia per gli uomini che per le donne. Anche in inverno e anche in città è bene proteggersi dai raggi nocivi del sole, ma in estate il rischio aumenta sia perché abbiamo più pelle esposta sia perché stiamo al sole per più tempo.

La ricerca sui tumori della pelle è di fondamentale importanza: grazie ai suoi pirogressi oggi la sopravvivenza a 5 anni per i melanomi cutanei è arrivata quasi all087%. AIRC dà un contributo fondamentale in questo senso: nel solo 2018 ha destinato oltre 2,6 milioni di euro per 34 progetti e borse di studio sui tumori
della pelle.

La ricerca è importante, tanto quanto la prevenzione. Dobbiamo esporci in modo corretto e consapevole ai raggi del sole, considerando anche che la diagnosi precoce è fondamentale. Dobbiamo innanzitutto capire che tipo di pelle abbiamo, per poter scegliere il fattore di protezione più adatto. Le pelli più chiare avranno bisogno di maggiore protezione, così come quella dei bambini. La crema va messa mezz’ora prima dell’esposizione al sole, quindi prima di uscire di casa. Il prodotto va applicato più volte nel corso della giornata, almeno ogni due ore e dopo ogni bagno. Mettetene in quantità abbondante.

La crema da sola non basta. Per proteggere dal sole soprattutto i fototipi più sensibili e i bambini indossate un cappello, abiti leggeri, occhiali da sole e cercate di stare all’ombra nelle ore più calde della giornata, durante le quali non dovremmo per nessuna ragione stare al sole.

E non dimentichiamoci di proteggere ancora di più i bambini e di fare attenzione anche a lettini e lampade abbronzanti, che possono causare molti danni alla nostra pelle!