Tutti i colori delle alghe

 

Di fronte alle alghe la reazione più comune è quella di spostarsi e schivarle, eppure questa preziosa catena alimentare marina è un ricchissimo scrigno di benefici per il benessere del nostro corpo: in loro sono infatti concentrate tutte le virtù del mare.
Ciò che rende insostituibili queste piante marine è il contenuto di minerali e oligoelementi: tra cui iodio, magnesio, potassio, manganese, calcio, ferro, alluminio, fosforo, silicio, ma soprattutto riescono a concentrare fino a 50.000 volte le proprietà dell’ambiente marino.
E se questi non vi bastassero sappiate che sono anche una fonte di vitamine A, C e del gruppo B (antiossidanti).
Nel campo cosmetico sono costantemente impiegati per la guerra alla cellulite, per la loro proprietà di stimolare il metabolismo cellulare, ridurre il ristagno linfatico e riattivare la micro circolazione.

Tuttavia questo beneficio non è l’unico: l’uso delle alghe si accompagna alla cura dei capelli, della pelle per un’azione purificante, rassodante e di rinvigorimento cutaneo per un incarnato illuminato e un’azione antiage.

Passiamo in rassegna tutti i tipi di alghe e potremo dire di averne viste davvero di tutti i colori!

Alghe brune: l’alga laminaria, detta comunemente alga bruna, è molto lunga e si trova generalmente nei mari freddi, in particolare nei mari del nord e nell’oceano Atlantico settentrionale. Dopo essere state raccolte, vengono fatte essiccare accuratamente e impiegate per uso cosmetico o alimentare, come integratore sotto forma di compresse. Essendo ricchissime di iodio, sodio, ferro, magnesio e potassio, mannitolo (utilizzato per le proprietà diuretiche, reidratanti e antibatteriche) sono indicate per la stimolazione tiroidea, in caso di ipotiroidismo, e per il metabolismo dei grassi, per questo motivo sono quelle comunemente note per la lotta alla cellulite.

Le alghe brune ricompattano il tessuto connettivo, stimolano la produzione di elastina e collagene, incentivano il processo di eliminazione dell’accumulo adiposo e contrastano la ritenzione idrica responsabile del gonfiore alle gambe. Creme e prodotti dimagranti non sono l’unico utilizzo di quest’alga, che al contrario viene impiegata anche per preparati fitoterapici con funzione antitumorale, antivirale, ipocolesterolomizzante, anti-ipertensiva, antiossidante. In caso di ipertiroidismo però è ampiamente sconsigliato l’uso, a causa del suo abbondante contenuto di iodio, e in tutti i casi è bene sospendere periodicamente la sua assunzione evitando di assumerla senza interruzioni.

alghe brune
Alghe brune

Alghe azzurre: vengono definite tali per via del loro colore azzurro-verdastro dato dalla ficocianina, ovvero un pigmento che riveste l’alga camuffando il verde brillante della clorofilla. Contengono grandi quantità di sali minerali, vitamine, acido gamma linoleico (acido grasso essenziale) e vitamina b12. Possiedono anch’esse proprietà drenanti, lipolitiche e riducenti e, in combinazione con l’Arthrospira maxima possiamo ritrovarla all’interno di integratori comunemente detti Spirulina. Come per l’alga bruna, l’alga azzurra, ha un potenziale antiossidante, antitumorale e immunostimolante.

alghe-marine
Alghe azzurre

Alghe rosse: a differenza delle alghe brune prediligono i mari caldi e talvolta anche l’acqua dolce, il suo caratteristico colore deriva dalle ficoeritrine che presentano un pigmento rosso, mischiate con ficocianine (dal colore bluastro), questi due pigmenti, uniti alla clorofilla, danno vita a un colore rosso o violaceo. I minerali di cui sono ricche, tra cui magnesio, potassio e calcio, le rendono il trattamento ideale per frenare l’avanzare del tempo e contrastare i radicali liberi attraverso l’azione antiossidante. Le alghe rosse sono inoltre utilissime per curare eczemi e psoriasi, poiché regolarizzano la produzione di cheratina. Anche le alghe rosse, come le brune e le azzurre vengono impiegate come coadiuvanti del trattamento anti-cellulite.

alga rossa
Alghe rosse

Alghe verdi proliferano in ambienti marini, ma soprattutto nelle acque dolci, in zone molto umide, sono note anche con il nome di “lattuga di mare” e sono tipiche delle acque del Mediterraneo o comunque mari temperati freddi. Sono ricchissime di sali minerali: calcio, magnesio, ferro, iodio e contiene tutti gli 8 aminoacidi essenziali, Omega 3, vitamine del gruppo B e ancora vitamina A e C, così buone da essere ampiamente consumate nel settore alimentare!! Queste alghe contrastano la perdita di elasticità, aumentando la produzione di collagene ed esercitano un’azione depurativa, attivando la circolazione. Le alghe verdi vengono anche ampiamente utilizzate come cure cosmetiche per la talassoterapia.

alghe verdi
Alghe verdi

 

 

foto credits: laboratorio2000.it; altamareaustica.it; veladamatti.wordpress.com; rivistainnovare.com; naturamediterraneo.com

di marilu.briguglio