Uno smalto per ogni donna

Nessuna donna ormai può fare a meno di avere mani sempre in ordine e curate nei minimi dettagli.

 

Articolo scritto da Giulia Vitto.
C’è chi si dedica al fai da te e chi invece affida le proprie mani a quelle esperte di un’operatrice, chi preferisce unghie lunghe e decorate e chi corte e senza eccessi. Negli ultimi anni si sono aggiunti nuovi materiali e tecniche in grado di soddisfare i gusti e le esigenze di ognuna di noi in fatto di unghie.
Vediamo insieme quali sono e quale tra questi si addice di più alle vostre necessità!

bigo1
Smalto bianco opaco con dettagli in contrasto solo sull’anulare

Hai mai provato il gel?

A oggi è uno dei prodotti maggiormente diffusi e conosciuti: il gel.
Si tratta di una resina foto indurente e proprio per questo motivo è necessario ricorrere ad apposite lampade per la sua asciugatura. E’ adatto a chi ha unghie fragili che si spezzano e desidera rinforzarle per ottenere una lunghezza contenuta senza rinunciare a un tocco di eleganza. La sua applicazione richiede un tempo che va da un’ora e mezza per una copertura su unghie naturali a due ore e mezza in caso di allungamento.

bordeaux
Preferisci il gel?

E’ necessario ripetere il trattamento ogni 3-4 settimane per riempire la zona di ricrescita ed è consigliabile non aspettare tempi più lunghi tra una seduta e l’altra per non comprometterne la riuscita. Il costo di questo tipo di servizio va dai 40/50 euro per una copertura agli 80/90 euro per una ricostruzione a esclusione di eventuali particolari richieste da parte del cliente che solitamente vengono considerate a parte.

Hai mai provato l’acrilico?

Se invece ami portare unghie di forme e lunghezze estreme l’acrilico è quello che fa per te.
Si tratta di un prodotto che risulta particolarmente duro dopo la sua asciugatura e per questo è possibile osare fantasiose decorazioni tridimensionali. Buone notizie per chi ha subito traumi: l’acrilico può anche essere adoperato per ricostruire unghie fortemente danneggiate o mancanti. Inoltre, per la sua scarsa appetibilità, è consigliato alle inguaribili mangiatrici di unghie. Contrariamente al gel che è già pronto all’uso, l’acrilico si presenta sotto forma di pasta modellabile solo dopo aver unito con il pennello due diverse sostanze, una liquida e una in polvere.

bigo4
Preferisci l’acrilico?

L‘applicazione di questo materiale richiede una maggiore capacità da parte dell’operatrice in quanto la sua asciugatura avviene già durante la fase di lavorazione. Il tempo necessario per un trattamento con l’acrilico varia fortemente a seconda del tipo di lavoro da realizzare: forme e lunghezze estreme con decorazioni elaborate possono richiedere anche più di 6 ore di lavorazione! Proprio per i tempi così lunghi e per l’abilità richiesta all’operatrice, avere unghie con forme e decori innovativi potrà costarvi oltre i cento euro.

Hai mai provato lo smalto semi permanente?

Per chi invece desidera ottenere un effetto naturale e un colore impeccabile per oltre due settimane c’è lo smalto semi permanente.
E’ indicato nel caso in cui abbiate unghie forti e sane e non desideriate eccedere con la lunghezza. Come per il gel la sua asciugatura avviene solo grazie a speciali lampade, ma al contrario non è possibile eseguire alcun tipo di allungamento con questo materiale. E’ il trattamento ideale per chi vuole dare un’immagine curata di sé senza attirare eccessivamente l’attenzione.

bigo2
Preferisci lo smalto semi permanente?

In questo caso sia i tempi di lavorazione che i costi sono ridotti e sarà possibile per voi ottenere unghie perfettamente laccate in solo un’ora a un prezzo compreso tra i 20 e i 30 euro. E’ consigliabile eseguire ogni seduta entro e non oltre le tre settimane l’una dall’altra così da evitare le tanto odiate sbeccature.

E tu, che donna sei?

Se vuoi sapere di più sui prodotti e sui corsi Nailover visita il sito o segui la loro pagina Facebook.