4 trucchi per dormire come un bambino

Quando dormiamo male, ci sembra che le persone intorno a noi siano molto irritanti, che il lavoro vada male e che il futuro sembri cupo. Lo stress, la mancanza di movimento, le ore trascorse al volante o davanti al computer fanno irrigidire i muscoli della schiena e non ci permettono di rilassarci prima di andare a dormire.

Passiamo un sacco di tempo a girarci e rigirarci nel letto e poi abbiamo un sonno così leggero che ci svegliamo con qualsiasi rumore.

Ecco, però, 4 trucchi che vi aiuteranno a dormire come un bambino.

1 Pavanamuktasana

Pavanamuktasana o la postura di rilascio del vento, riduce la tensione dell’intera colonna vertebrale, in particolare della zona lombare e dell’anca, in un solo minuto. Inoltre, questa postura yoga migliora il funzionamento dell’intestino, ecco perché è bene farla anche al mattino.

Come si fa:

Sdraiati sulla schiena e rilassati. Piega le gambe. Mentre respiri, allunga le braccia in avanti e tieni le ginocchia. Mentre espiri, abbracciali, attaccandoli alla tua pancia. Respirare con calma, concentrandosi sul funzionamento del diaframma. Quando respiri, le gambe si separano dal corpo, e mentre espirano, si avvicinano di nuovo. Mantenere la posizione per circa 1 minuto.

2 Gambe sul muro

Questa posizione consente alle gambe e alla schiena di riposare, apre il torace e permette ai polmoni di riempirsi di ossigeno prima di dormire.

Come si fa:

Metti un cuscino vicino al muro o alla testa del tuo letto. Sdraiati, appoggia i glutei al muro o alla testiera e alza le gambe sul muro. Apri le braccia ai lati e prova ad aprire il torace. Rilassati e respira con calma. Tieni la posizione per 1-2 minuti, quindi abbassa le gambe.

3 Esercizi per i muscoli della colonna vertebrale

Questo esercizio vi aiuta a raggiungere un maggiore rilassamento della schiena: riguarda i muscoli della colonna vertebrale, situati sotto gli strati superiori. L’esercizio consiste in due passaggi:

Passo № 1:

Sdraiati sulla schiena e metti degli asciugamani sotto la schiena e il collo. Muovi i piedi da un lato all’altro, in modo rilassato, senza forzare affatto. Allo stesso tempo, muovi la testa verso i lati senza sforzare il collo e la schiena. I movimenti possono essere diretti sullo stesso lato o su lati opposti, come ti senti meglio. Cerca di rilassarti al massimo e senti l’ondata di movimento attraverso la colonna vertebrale. Fai l’esercizio per 1 minuto.

Passo № 2:

Mettiti a faccia in giù, metti un cuscino o un asciugamano sotto la fronte, allunga le braccia lungo il corpo, inclina le dita sul letto. Muovi i piedi ai lati e prova a sentire come l’onda viene trasmessa all’intero corpo rilassato. Fai questi movimenti per 1 minuto.

4 Shavasana

Se esegui questo esercizio correttamente prima di andare a dormire, scivolare nel regno di Morfeo sarà molto facile. Come si fa: Sdraiati sulla schiena, apri leggermente le gambe e con il palmo rivolto verso l’alto. Metti un asciugamano piegato o un’estremità del cuscino sotto la testa e il collo. Rilassa il corpo a poco a poco dal basso verso l’alto, iniziando con le dita dei piedi e terminando con la corona della testa. Fai 20 cicli di respirazione, a poco a poco rendi il respiro più lungo, poi smetti di controllarlo, respira come vuoi. Guarda come galleggiano i tuoi pensieri ma non aggrapparti a loro. A poco a poco sentirai come il mondo esterno si affievolisce e il corpo è rilassato al massimo. È tempo di coprirti bene e dormire.

Li chiamano ‘’ciccetti’’ ma il vero nome di quelle odiose escrescenze che abbiamo sul collo, ascelle e inguine è un altro. Cosa sono e come si tolgono

Li chiamano ‘’ciccetti’’ ma il vero nome di quelle odiose escrescenze che abbiamo sul collo, ascelle e inguine è un altro. Cosa sono e come si tolgono

Chi non ha mai avuto l'imbarazzante problema delle flatulenze? Sapete che esistono degli alimenti capaci di risolverlo? Ecco quali sono

Chi non ha mai avuto l'imbarazzante problema delle flatulenze? Sapete che esistono degli alimenti capaci di risolverlo? Ecco quali sono

Accettare le nostre cicatrici significa accettare noi stesse. Non dimenticarlo

Accettare le nostre cicatrici significa accettare noi stesse. Non dimenticarlo

Vuole che tutti siano consapevoli

Vuole che tutti siano consapevoli

Acqua del mare e della piscina: attenzione agli effetti sugli occhi

Acqua del mare e della piscina: attenzione agli effetti sugli occhi

Noci perché dobbiamo mangiarle, i benefici

Noci perché dobbiamo mangiarle, i benefici

Tumore alle ossa, i primi sintomi

Tumore alle ossa, i primi sintomi