7 miti sulla salute sfatati dagli scienziati

7 miti sulla salute sfatati dagli scienziati. Per anni abbiamo avuto abitudini sbagliate date dai miti che si sono costruiti nel tempo, oggi li abbiamo sfatati.

7 miti sulla salute sfatati dagli scienziati. Le voci di corridoio passate di anno in anno sulle cose che fanno male alla salute sono state sfatate dagli scienziati moderni. Abbiamo sempre evitato certe abitudini convinti che fossero dannose per la nostra salute, ma oggi abbiamo la certezza che finora abbiamo sempre sbagliato! Non è stato difficile trovare delle prove che sfatassero le vecchie credenze che tutti noi avevamo


Abbiamo avuto sempre delle convinzioni sbagliate sulla maggior parte delle cose e ciò ci ha portato ad avere abitudini scorrette. Ecco i 7 miti sulla salute sfatati dagli scienziati:

1. Il glutine fa male

glutenfree

E’ comune credere che gli alimenti a scarso contenuto di glutine facciano meno male alla salute. Questo però è stato sfatato dagli scienziati moderni che hanno confrontato oltre 650 prodotti senza glutine con i loro equivalenti e sono arrivati alla conclusione che i prodotti gluten free contengono più calorie, zucchero, grassi e meno proteine.
Gli alimenti senza glutine sono consigliati solo a coloro che per ragioni di salute devono per forza assumerli, come chi soffre di celiaci.

2.  Il carbone non aiuta a trattare i postumi di una sbornia

carbone-sbornia

I sintomi di una sbornia alcolica compaiono solo quando l’alcool nel fegato si trasforma in acetaldeide tossica e quindi entra in circolo nel flusso sanguigno. Il carbone assorbe le tossine all’interno del corpo solo durante le prime ore in cui viene assunto l’alcool, sarebbe davvero inutile prendere del carbone il giorno dopo. L’unica cosa che aiuta a curare il mal di testa sono i farmaci antinfiammatori, ma è da evitare il paracetamolo.

3. Non esistono cibi a contenuto calorico negativo

cibo-calorico

Il sedano, il pompelmo, i broccoli, i pomodori e i cetrioli sono detti alimenti a contenuto calorico negativo, ma a sostegno non esistono prove scientifiche. Sono a basso contenuto di calorie ed il corpo ha solo bisogno di meno energia del solito, ma ciò può essere spiegato dal fatto che contengono molta acqua e fibre che non richiedono energie per essere digeriti.

4. Puoi bere tranquillamente mentre mangi

bere-acqua

Bere mentre si mangia aiuta a togliere i pezzi di cibo fermi lungo l’esofago fino allo stomaco. L’acqua rompe grossi pezzi di cibo e fornisce acidi e fermenti ad esso, diluisce i succhi gastrici ma non interferisce con il lavoro dello stomaco. Un bicchiere d’acqua ti aiuterà solo a digerire nel modo corretto.

5. Il sapone nei bagni pubblici non trasmette batteri

sapone-batteri

Nessun sapone trasmette batteri, qualsiasi virus non può essere trasmesso da una saponetta. E’ stato condotto un esperimento da diversi scienziati: hanno messo dei batteri su una saponetta e si sono lavati le mani, ma non hanno trovato i batteri su di esse.

6. I deodoranti non sono pericolosi

deodorante-cancro

Per anni si è creduto che i deodoranti iniettassero alluminio dai pori in cui esce il sudore e che questo potesse causare l’Alzheimer, ma l’Alzheimer Association sostiene che non c’è valenza scientifica su quanto detto. Si è creduto anche che i deodoranti potessero causare il cancro al seno.

7. Non serve fare 10.000 passi al giorno

10000-passi

10.000 è un numero casuale inventato da una società giapponese negli anni ’60 per promuovere un nuovo contapassi. L’aumento della solita attività sportiva giornaliera potrebbe causare danni sulle persone con malattie croniche o su anziani e diabetici. Si è dimostrato che per rimanere in forma e in salute bastano dai 7.500 agli 8.000 passi al giorno.