Acari della polvere e allergia, cose da sapere

Acari della polvere e allergia, quali sono le cose che dobbiamo assolutamente sapere in questo mese di autunno?

Acari della polvere e allergia, cosa dobbiamo sapere? In autunno è boom di sintomi che non dobbiamo sottovalutare, anche perché possono causare anche problemi gravi, come asma cronico, tosse intensa e ovviamente rinite. Sintomi che non dobbiamo assolutamente sottovalutare.

Le allergie non sono tipiche solo della primavera. Anche quando finisce l’estate e inizia l’autunno le persone allergiche hanno a che fare con asma e rinite, a causa degli acari della polvere, che possono mettere a dura prova chi ne soffre.

Cosa sono gli acari della polvere

Gli acari della polvere sono piccoli insetti che non si possono assolutamente vedere a occhio nudo. La massima concentrazione è tra settembre e novembre, a causa dei termosifoni accesi e delle finestre tenute chiuse che provocano umidità e temperature che possono far proliferare questi ospiti indesiderati.

Gli acari della polvere si annidano in materassi, cuscini, moquette, tappeti, ma anche nei peluche dei bambini, ad esempio. Possono vivere a lungo e le particelle di escrementi sono degli allergeni respiratori che possono causare molti danni a chi soffre di allergia. Allergia che è la più diffusa nei paesi occidentali. La Professoressa Elide Anna Pastorello, Direttore della Struttura Complessa di Allergologia ed Immunologia presso l’ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda di Milano, spiega: “Gli acari della polvere a differenza dei pollini che causano sintomi con stagionalità definite in base alle fioriture delle piante, sono in grado di scatenare una reazione allergica in tutti i periodi dell’anno e soprattutto in autunno, perché si annidano nelle nostre case e in generale in tutti gli ambienti chiusi dove torniamo a vivere nei periodi meno caldi. L’allergia agli acari è responsabile della maggior parte delle allergie respiratorie e in particolare di Asma Allergico e di Rinite Allergica“.

Sintomi

Simona Barbaglia, Presidente dell’Associazione Respiriamo Insieme, spiega quali sono i sintomi più comuni:

  • naso che cola
  • tosse
  • asma
  • occhi che lacrimano
  • disturbi del sonno
  • ansia e stress
  • agitazione
  • insonnia
  • stanchezza
  • difficoltà a concentrarsi

Cure

Antistaminici, decongestionanti e cortisonici per naso ed occhi, farmaci per l’asma, sedativi, ansiolitici sono i farmaci usati sui sintomi per ridurre la reazione allergica. Non risolvono il problema, cosa che invece potrebbe fare l’immunoterapia allergene specifica (AIT), che agisce sulle cause, anche se è usata poco come terapia.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

8 cibi che causano il cancro

8 cibi che causano il cancro

Dieta di Natale per non perdere la linea durante le feste. Come funziona?

Dieta di Natale per non perdere la linea durante le feste. Come funziona?

Non ho più il ciclo, che succede? Ecco tutti i motivi

Non ho più il ciclo, che succede? Ecco tutti i motivi

Segnali che nella tua amichetta c'è qualcosa che non va

Segnali che nella tua amichetta c'è qualcosa che non va

Rimedi naturali contro il mal di testa

Rimedi naturali contro il mal di testa

5 cose che non devi mai fare dopo aver fatto l'amore

5 cose che non devi mai fare dopo aver fatto l'amore

Come fare la cacca correttamente

Come fare la cacca correttamente