Allenare i polpacci: gli esercizi per le donne

Questi muscoli sono importantissimi per la nostra stabilità durante la corsa e i salti.

Home > Benessere > Allenare i polpacci: gli esercizi per le donne

I polpacci sono una parte del corpo fondamentale, poiché utili a rendere stabile il nostro corpo. Allenare i polpacci quando siamo in palestra o a casa è una buona cosa, poiché possiamo renderli più forti, tonici e allungati.

Perché allenare i polpacci

esercizi-interno-coscia

I muscoli del polpaccio estendono e flettono i piedi in fase di atterraggio e spinta, per questo motivo facilitano la nostra resistenza durante i salti, quando camminiamo oppure durante la corsa. Noi donne possiamo tonificare e rinforzare i polpacci con alcuni semplici esercizi e senza l’aiuto di alcun attrezzo.

Esercizio della mezza punta

Si tratta di un esercizio molto semplice ma incredibilmente efficace. Basta sollevare i talloni da terra, salendo sulla mezza punta, e ritornare nella posizione iniziale. Per eseguire correttamente questo esercizio dobbiamo mantenere sempre le gambe ben tese.

Salto con la corda

Il salto con la corda a piedi uniti serve ad allenare i muscoli dei polpacci. Si tratta di un’attività aerobica utile anche al sistema cardiovascolare e respiratorio. Il salto con la corda ci permette anche di bruciare una discreta quantità di calorie.

Regolare la corda in maniera tale da agevolare il salto, che deve esere basso per esercitare i polpacci. Durante i saltelli, i gomiti vanno tenuti vicini al corpo e le braccia il più ferme possibile.

Affondi e stretching

Un ultimo esercizio utile e semplice sono gli affondi laterali e frontali, che allenano tutti i gruppi muscolari della gamba, compresi i polpacci. Alla fine di ogni esercizio fare un po’ di stretching per migliorare la tonicità del muscolo.

Mettiamoci sedute a terra con le gambe tese e afferriamo la punta del piede con le mani,mantenendo questa posizione alcuni secondi. In alternativa, da in piedi, mettere una gamba in avanti con il ginocchio piegato e stendere l’altra in modo da allungare il muscolo del polpaccio.