Caffè o ginseng? Differenze e qual è più energetico

Quando dobbiamo dare il meglio di noi stesse, il caffè o il ginseng sono perfetti per ricaricarci. Ma che differenza c'è tra tra i due?

Home > Benessere > Caffè o ginseng? Differenze e qual è più energetico

La caffeina e il ginseng sono due ingredienti conosciuti per avere proprietà energetiche. Se entrambi i composti determinano un aumento dell’acutezza mentale, il modo in cui ognuno influenza il corpo è considerevolmente diverso.

Cosa preferire tra una tazzina di caffè e il ginseng?

In linea generale, medici ed esperti consigliano di non esagerare con il consumo di queste due bevande, poiché potrebbero avere delle contraddizioni.

Sia il ginseng che la caffeina sono stimolanti e possono potenzialmente avere effetti negativi sulle persone a seconda del proprio grado di sensibilità a queste sostanze.

Il ginseng, ad esempio, come riferisce il  Medical Center dell’Università del Maryland, può interferire con l’azione di alcuni farmaci come quelli per la pressione sanguigna o fluidificanti del sangue.

Caratteristiche e proprietà del ginseng

Il panax ginseng è una pianta asiatica, di cui ne sono state riconosciute  scientificamente alcune proprietà che migliorano il pensiero e la capacità di apprendimento nelle persone.

Per questo motivo, i naturopati e medici alternativi  suggeriscono il ginseng – da assumere ad esempio sotto forma di tè – quando i pazienti necessitano di migliorare la concentrazione, la memoria e altre funzioni mentali.

Caratteristiche e  proprietà della caffeina

La caffeina è uno stimolante del sistema nervoso centrale e si trova in una varietà di prodotti, non solo nel caffè, ma anche nella cioccolata e nel tè. La caffeina ritarda la stanchezza che si sostituisce con  sensazioni di vigilanza ed energia mentale.

Quale scegliere?

Mentre la caffeina è considerata una sostanza che crea dipendenza – anche se ne consumiamo 100 milligrammi al giorno –  il panax ginseng può essere regolarmente consumato senza effetti negativi nella maggior parte delle persone.

Il centro medico dell’Università del Maryland suggerisce che si può assumere al  massimo mezzo cucchiaino da tè di estratto fluido di ginseng panax o 2 grammi di radice essiccata al giorno.

Le persone che consumano 500 milligrammi di caffeina o di più al giorno sono, invece, potenzialmente suscettibili a una serie di effetti negativi sulla salute come nausea, diarrea, nervosismo, aumento della frequenza cardiaca, irritabilità e vertigini.

E’ assolutamente da evitare la combinazione di caffeina e ginseng insieme, perché aumenta il rischio di sintomi come nervosismo, insonnia e  ipertensione.