Come dormire meglio, senza assumere melatonina

Ecco come fare per trascorrere notti serene e svegliarsi al mattino davvero riposate.

Home > Benessere > Come dormire meglio, senza assumere melatonina

Dormire male è diventato ormai un malessere generale, milioni di persone oggi giorno ne sono colpite. Non è facile riuscire a rilassarsi la sera, quando ancora dobbiamo sbrigare diverse faccende di casa o, addirittura, di lavoro.

Ma possiamo aiutarci a riposare bene  la notte con qualche trucco e senza assumere necessariamente la melatonina.

La saponetta alla lavanda

lavanda

Avete capito bene.  Alcuni esperti avrebbero individuato questa soluzione, in particolare per chi soffre della Sindrome delle gambe senza riposo.

Si tratta di un disturbo, comune anche nelle donne in gravidanza, per cui si verificano dei crampi notturni che non consentono di dormire bene.

Per alleviare i dolori, sarebbe quindi sufficiente mettere una saponetta sotto le lenzuola, perché quest’ultima rilascerebbe il magnesio minerale, utile appunto per diminuire i dolori alle gambe. E’ preferibile usare una saponetta alla lavanda grazie alle sue proprietà rilassanti.

Gli oli essenziali

oli-essenziali-per-dormire

L’essenza degli oli essenziali agiscono sul cervello limbico, quello emotivo e per questo aiutano l’organismo a rilassarsi. Il miglior olio essenziale che può conciliare il sonno è la lavanda. Anche la rosa è rilassante ed ha effetti antidepressivi.

Possiamo mettere qualche goccia sul cuscino, prima di addormentarci oppure fare un bagno caldo con l’aggiunta dell’olio essenziale. Mettere circa  dieci gocce nella vasca con l’acqua calda – insieme a due cucchiai di miele – e restare immerse per almeno venti minuti, prima di andare a letto.

L’incenso

La Boswellia  – o albero dell’incenso – aiuta a rilassare la mente e a calmare la respirazione. Il suo profumo, quindi, può aiutare a dormire meglio di notte. Accendere un bastoncino in camera prima di andare a letto, lasciando che l’aroma si diffonda per tutta la stanza.

Ricordiamoci però di spegnere i bastoncini prima di coricarsi.

L’aria fresca

come-dormire-meglio

Per dormire bene è necessario che la temperatura nella stanza non sia eccessivamente calda, soprattutto in inverno. Per questo, abbassiamo i termosifoni – massimo 20 gradi. Se c’è troppo caldo in camera,  aprire la finestra prima di coricarsi per rinfrescare l’ambiente.

L’aria fresca aiuta a dormire meglio di notte.