Cosa mangiare con il mal di stomaco

Avete problemi di digestione, vi si gonfia l'addome e non sapete più cosa preparare? Ecco cosa mangiare con il mal di stomaco

Home > Benessere > Cosa mangiare con il mal di stomaco

I problemi legati alla digestione possono essere molteplici: metabolismo lento, un’indigestione momentanea, alti livelli di ansia e di stress. Persino la gastrite può causarci numerosi problemi. Dobbiamo prestare decisamente molta attenzione a ciò che scegliamo di mangiare durante questi giorni. Significa preferire determinati alimenti, seguire un piano alimentare meno acido e grasso, che non causi alcun fastidio alle pareti gastriche. Quali sono gli alimenti banditi e quali, invece, i cibi consigliati? Scopriamolo insieme.

cibi-mal-di-stomaco

Cosa mangiare con il mal di stomaco

Cominciamo dai liquidi: sì a tisane e molti bicchieri di acqua naturale, no a bibite gassate e acqua frizzante. Dobbiamo necessariamente liberarci delle cattive scorie presenti nel nostro organismo e dare modo allo stomaco di riprendersi, senza dovere affaticare troppo la digestione e il metabolismo. La parola d’ordine è, dunque, leggerezza. Tisane alla menta e al finocchio (che accelerano la guarigione e la digestione).

cosa-mangiare-mal-di-stomaco

Anche lo yogurt è particolarmente indicato, per le sue proprietà depurative. Infine, è meglio preferire il riso alla pasta e cuocere i nostri pasti al vapore o alla griglia. Tra le spezie digestive, vi consigliamo assolutamente lo zenzero, apprezzato per le sue proprietà. Il finocchio, infine, offre moltissimi antiossidanti e riequilibra la flora intestinale. Infine, ricordate di servire il cibo a temperatura ambiente e di non mangiarlo quando è molto caldo.

Alimenti da evitare con il mal di stomaco

cosa-mangiare-con-il-mal-di-stomaco

Dopo avere compreso che cosa possiamo mangiare, bere e quali sono i metodi di cottura più indicati, dobbiamo chiarire quali, invece, è meglio lasciare perdere per qualche giorno. La frittura è sicuramente sconsigliata: purtroppo, richiede un processo di digestione molto lungo e inoltre l’olio in eccesso irriterebbe le mucose gastriche. Sarebbe bene evitare anche tutti gli alimenti che possano causare ulteriori gonfiori addominali, oppure acidità. Seguite una dieta priva di grassi e acidi per almeno una settimana: la salute del vostro stomaco vi ringrazierà.