La dieta del digiuno

La dieta del digiuno funziona per perdere peso e stare in salute? Ecco cosa dicono gli esperti!

Home > Benessere > La dieta del digiuno

Cos’è la dieta del digiuno? Digiunare una volta a settimana fa davvero così bene per la salute, oltre che per la nostra linea? Ultimamente non sentiamo parlare che di questa dieta che prevede di digiunare. Attenzione, non sempre, ma solo un giorno alla settimana. Quello che i nostri nonni chiamavano “giorno di magro”. Se abbiamo sempre pensato che il digiuno potesse far male alla salute, anche Umberto Veronesi sosteneva di seguire un’alimentazione che un giorno alla settimana prevede una restrizione calorica elevata. Ma di cosa stiamo parlando?

digiuno

I ricercatori italiani Valter Longo e Luigi Fontana e Michael Mosley, medico e divulgatore scientifico, hanno condotto una ricerca che ci svela che il digiuno breve, inteso come restrizione calorica di un giorno, aiuta a vivere meglio. Per quale motivo? Perché ci consentono di ridurre il rischio di incappare in malattie come quelle cardiovascolari, il diabete 2, malattie cronico-degenerative del cervello e anche il cancro.

Dieta del digiuno schema

Uno schema per seguire la dieta del digiuno ci arriva dal Centro per i Disturbi Alimentari dell’Ospedale San Raffaele di Milano, dove il medico psichiatra e nutrizionista Stefano Erzegovesi ha scritto un libro, “Il digiuno per tutti“. È un modo per abbandonare per sempre le diete, disintossicarci, pulire il n ostro organismo, ma anche ritrovare il piacere di mangiare in modo sano negli altri giorni della settimana.

dieta del digiuno

Nel giorno di digiuno il corpo va un attimo in stand by, funzionando al minimo e riparando le cose che non vanno. Il giorno di digiuno o giorno di magro è uno solo. Ma non è che proprio non si mangia. Il “menu esempio di dieta mima-digiuno” prevede l’introduzione di verdure di stagione, liquidi, cibo fermentato ricco di probiotici.

Lo schema del giorno di digiuno prevede alcune regole:

  • Bere un litro e mezzo di liquidi (acqua, tè con poca teina, tisane, infusi senza zucchero).
  • A colazione due noci, 50 ml di yogurt kefir al naturale, 300 ml di tè con poca teina.
  • A pranzo un cucchiaio di verdure fermentate, una tazza grande di brodo vegetale, una porzione abbondante di verdura di stagione, cotta o cruda, condita con un cucchiaio di olio di oliva.
  • A cena un cucchiaio di verdure fermentate, una tazza grande di brodo, una porzione abbondante di verdura di stagione.

In questo giorno abbandoniamo anche la mente al relax, camminando di più, lasciando il telefonino spento, rilassandoci.