Dimagrisce di 19 kg in 5 settimane per una malattia

Una giovane donna dimagrisce 19 kg in 5 settimane a causa di una malattia. Attenzione perché può essere pericolosa

Home > Benessere > Dimagrisce di 19 kg in 5 settimane per una malattia

Una giovane donna dimagrisce 19 kg in 5 settimane a causa di una malattia. Attenzione perché può essere pericolosa. La ragazza ha sviluppato una condizione rara che le ha fatto perdere molto peso.

 

 

 

 

Non si trattava di diete magiche e nemmeno di un allenamento estremo. L’adolescente Annie-Rose Williams ha improvvisamente perso peso senza seguire una dieta sana o esercizi impegnativi. A causa di una strana condizione, la sua gola improvvisamente si era allungata e non riusciva più a mangiare. Per questo motivo, ha perso 19 kg in 5 settimane a causa di una rara condizione.

Annie-Rose Williams è un’adolescente di 19 anni. Come molte ragazze della sua età, peso, vita sana ed esercizio quotidiano sono nella top 10 delle sue preoccupazioni quotidiane. Tuttavia, la giovane donna ha perso 19 kg in 5 settimane e non è stata la sana routine che l’ha aiutata.

 

Senza saperlo, la ragazza soffriva di una condizione incurabile ed estremamente rara: acalasia esofagea. Questa malattia colpisce i muscoli delle tubature alimentari. Fa in modo che il corpo non sia in grado di ingoiare perché la gola è allungata.

Sebbene coloro che soffrono di questa strana patologia siano molti di più di quanto si creda, ancora oggi non si conoscono le cause. Tuttavia, i medici non escludono che sia correlato a un’infezione virale.

La diagnosi

Il primo sintomo che questa giovane studentessa aveva notato era quello di avere un forte dolore al petto, quel disagio era accompagnato da una sensazione di bruciore allo stomaco. Dopo aver eseguito vari controlli, i medici hanno scoperto che soffriva di acalasia, cioè una rara condizione che danneggia i nervi dell’esofago. In condizioni normali, i nervi si rilassano per consentire al cibo di raggiungere lo stomaco. Sotto questo quadro medico, i muscoli non si contraggono correttamente, quindi le sostanze sono immagazzinate nell’esofago.

 

Per aiutare un paziente che soffre di questa rara malattia, viene inserito un palloncino nell’esofago. In questo modo, il cibo raggiunge lo stomaco e il corpo può assimilare gli alimenti per neonati o cibi morbidi. I sintomi di questo disturbo possono iniziare in qualsiasi momento della vita. Un problema comune delle persone che contraggono questa condizione è quello di soffrire di disfagia. Questa è un’altra condizione in cui la deglutizione del cibo è difficile ed estremamente dolorosa.