Dolore durante l’ovulazione e come gestirlo

Sintomi, cause e quando andare dal medico in caso di dolori durante l'ovulazione.

L’ovulazione è la fase più breve del ciclo mestruale. Dura solo 12-36 ore e durante questo periodo il livello di estrogeni diminuisce e ciò porta a un follicolo ovarico che si rompe e rilascia un ovulo (un uovo maturo) pronto per la fecondazione.

Sintomi dell’ovulazione

    • Dolore nella parte destra o sinistra;
    • Aumento della libido:

  • Fuoriuscita di liquido (colore bianco);
  • Dolore alle ghiandole mammarie (non sempre);
  • Gonfiore (non sempre).

Perché è doloroso?

Dolore durante l'ovulazione e come gestirlo

Dopo che il follicolo ovarico raggiunge lo stato necessario, si rompe e un ovulo pronto per la fecondazione entra nella cavità addominale. Una certa quantità di liquido arriva con esso e può irritare il peritoneo parietale. Insieme a ciò, la capsula ovarica viene danneggiata e quando i piccoli vasi sanguigni scoppiano, una piccola quantità di sangue viaggia verso il peritoneo e provoca irritazione. Tutto ciò può portare a dolore che può durare per 12-48 ore. Quindi, il sangue e il fluido follicolare vengono assorbiti nello stomaco e il dolore passa.

Ecco cosa fare:

  • Rilassarsi. Evitare lo stress e un grande carico fisico;
  • Non mangiare cibi piccanti, cibi grassi, così come fagioli e cavoli durante il ciclo. Inoltre, è meglio ridurre al minimo il consumo di caffè e tè;
  • Fare bagni caldi con oli profumati o erbe.
  • Se il dolore è troppo acuto, assumere farmaci antispastici.

Cause del dolore durante l’ovulazione che richiedono la consulenza di un medico

Dolore durante l'ovulazione e come gestirlo

  • Mittelschmerz (sintomi acuti del dolore durante l’ovulazione);
  • Sindrome delle ovaie policistiche;
  • Malattia infiammatoria pelvica;
  • Endometriosi;
  • Salpingite (infiammazione delle tube uterine / di Falloppio);
  • Gravidanza extrauterina;
  • Sindrome dell’intestino irritabile (IBS);
  • Sindrome da iperstimolazione ovarica;
  • Cisti ovarica.

Ogni donna, dal primo ciclo, si abitua gradualmente al fatto che potrebbe provare qualche disagio o dolore durante le diverse fasi. Tuttavia, è importante distinguere ciò che è normale da ciò che non lo è (e per cui è necessario fissare un appuntamento con un medico).