emicrania

Emicranie, errori da evitare a tavola

Ci sono delle abitudini alimentari che possono influire sull'insorgenza di mal di testa ed emicranie, ecco alcuni errori e cibi da evitare a tavola:

Mal di testa ed emicranie, cibi ed errori da evitare a tavola. Ci sono alcune abitudini alimentari che possono influire sull’insorgenza di mal di testa ed emicranie. Abbiamo pensato di elencarvi una serie di errori e di cibi da evitare a tavola che possono provocare forti mal di testa.

emicrania

Anche se la causa esatta delle emicranie è ancora sconosciuta, gli esperti concordano sul fatto che i forti mal di testa possono essere causati da farmaci, bruschi cambiamenti del sistema endocrino o mancanza di sonno, tra le altre ragioni. Le abitudini alimentari influenzano anche come ci sentiamo, secondo gli studi, circa il 10% delle persone soffre di emicrania che è scatenata da errori nella dieta.

Qui ci sono 6 errori che commettiamo a tavola che possono provocare mal di testa:

Cibi freddi

Se sei abituata a mangiare durante una gionata calda, il gelato o le bevande fredde in fretta, molto probabilmente soffrirai di mal di testa. In genere questo accade perché provochi uno sbalzo improvviso della temperatura nel tuo corpo, solitamente dura dai 25 secondi ai 2 minuti.

Bevande alcoliche

La maggior parte delle persone sanno che il vino rosso può causare emicrania, ma gli studi dimostrano che altre bevande alcoliche come la birra, lo spumante e alcuni superalcolici possono provocarla.

Ci sono due tipi di mal di testa causati da bevande alcoliche. Il primo è il tipico mal di testa che di solito inizia poche ore dopo aver iniziato a bere e di solito dura da 30 minuti a 3 ore. L’altro è un mal di testa ritardato indotto da alcol o sbornia.

Additivi alimentari

Gli additivi che vengono aggiunti al cibo di solito non hanno valore nutrizionale ma possono avere effetti negativi sulla salute. Se soffri di mal di testa regolarmente, cerca di evitare i seguenti additivi:

Il glutammato monosodico (MSG – E621) è un batticarne e aromatizzante comune. Questo conservante è uno degli ingredienti principali dei cibi asiatici come la salsa di soia, i cibi lavorati e le verdure in scatola. Può causare l’emicrania 20 minuti dopo che è stato consumato.

I nitrati e nitriti si trovano di solito nelle carni trasformate come salsicce, prosciutto, peperoni e pancetta. Quando questi additivi penetrano nel corpo, i vasi sanguigni si gonfiano e causano un forte mal di testa.

L’ aspartame (E951) e il sucralosio (E955) sono dolcificanti artificiali che possono essere trovati in bevande dietetiche, bevande sportive e zucchero. Se sei sensibile a questi additivi, potresti soffrire di emicrania dopo averli assunti.

Glutine

Il glutine è una proteina presente in alcuni cereali come grano, segale, orzo e triticale. Questi cereali, come i prodotti derivati ​​da essi, possono scatenare emicranie nelle persone intolleranti al glutine.

Caffeina

L’eccessivo consumo di caffeina può contribuire alla comparsa di mal di testa. Ecco perché l’assunzione dovrebbe essere limitata a 2-3 tazze di caffè al giorno (200-300 milligrammi). Tieni presente che la caffeina si trova anche in prodotti come cioccolato, cacao, tè, alcune bevande analcoliche e persino alcuni antidolorifici.

Agrumi

Gli agrumi contengono una quantità così grande di acido che può influenzare il livello del pH del sangue e aumentare le possibilità di soffrire di mal di testa o emicrania. Alcuni studi dimostrano che circa l’11% delle persone che soffrono di mal di testa hanno riferito che gli agrumi agiscono come inneschi.

Banana quando mangiarla e perché

Un adolescente inventa il reggiseno che scopre il tumore al seno

Abitudini quotidiane per la felicità

Segno zodiacale, come affrontare una brutta giornata

Effetto Natsubate: significato del termine e cosa fare

8 segni insospettabili di cancro al polmone che le donne devono conoscere

Bocciata la cucina in tv: troppi condimenti