Falsi miti sull’alimentazione a cui non credere più

Ecco dei falsi miti sull'alimentazione a cui assolutamente nessuno di noi deve credere più: ne va della nostra salute

Ci sono dei falsi miti sull’alimentazione ai quali dobbiamo smettere di credere. Eppure ci sono delle bufale dure a morire, delle fake news che continuano a circolare, dei pregiudizi su alimenti che si dice facciano male, quando non è assolutamente così. È bene fare un po’ di chiarezza, non vi pare?

codice sul guscio delle uova

Emanuela Caorsi, prima nutrizionista olistica in Italia, ci dà una mano a capire quali sono i falsi miti sulla nutrizione e sull’alimentazione, tenendo conto di basi scientifiche e non di abitudini di pensiero. Per sfatare i miti duri a morire sulla dieta e sulla salute, bisogna sempre rendere conto alla scienza. E smettere di credere alle dicerie e alle false credenze popolari.

Il burro fa male

Il burro non fa male. Fa male quando deriva da latte di mucche allevate in allevamenti intensivi e quindi ricco di antibiotici, ormoni, pesticidi. Il burro di malga, giallo, derivante da latte di mucche allevate al pascolo non fa male, ma fa bene, grazie alla presenza di acido butirrico che aiuta le cellule dell’intestino a vivere in salute. Chi ha sostituito il burro con la margarina ha fatto male, perché si ottiene da oli vegetali trans tossici.

Le uova causano il colesterolo alto

La maggior parte del colesterolo presente nelle analisi è endogeno, prodotto dal fegato. La percentuale esogena, prodotta dall’alimentazione, è molto poca. Il colesterolo buono è fondamentale, mentre quello cattivo non deve superare una certa soglia, per non mettere a rischio la salute cardiovascolare. Non solo le uova a farlo alzare, ma gli zuccheri raffinati, biscotti, cracker, merendine. Le uova fanno bene, anche fino a 6 a settimana. Scegliete uova bio.

Fette biscottate e marmellata, la colazione ideale

Anche se le fette sono integrali e le marmellate senza zuccheri, in realtà è una colazione che alza la glicemia. A metà mattina abbiamo fame come prima e poca energia. E la glicemia alta fa male alla salute. Meglio optare per pane integrale o di farro tostato con crema pura di mandorle o di nocciole, porridge con avena e frutta…

Gli oli vegetali sono i migliori

L’olio di palma fa male, è vero. Però anche gli altri oli vegetali possono far male se portati ad alte temperature, come nella preparazione di prodotti preconfezionati. In questi casi “vengono ossidati, creando radicali liberi che possono danneggiare le nostre cellule”. L’olio di cocco sarebbe il migliore per le preparazioni di dolci. Il meno peggio? Quello di oliva.

La soia fa bene

No, la soia non fa bene, perché non riusciamo a digerirla, non siamo predisposti a farlo. Contiene fitoestrogeni, simili agli estrogeni del nostro corpo: troppi possono causare malattie dell’apparato riproduttivo.

8 cibi che causano il cancro

8 cibi che causano il cancro

Non ho più il ciclo, che succede? Ecco tutti i motivi

Non ho più il ciclo, che succede? Ecco tutti i motivi

Segnali che nella tua amichetta c'è qualcosa che non va

Segnali che nella tua amichetta c'è qualcosa che non va

Chi non ha mai avuto l'imbarazzante problema delle flatulenze? Sapete che esistono degli alimenti capaci di risolverlo? Ecco quali sono

Chi non ha mai avuto l'imbarazzante problema delle flatulenze? Sapete che esistono degli alimenti capaci di risolverlo? Ecco quali sono

Li chiamano ‘’ciccetti’’ ma il vero nome di quelle odiose escrescenze che abbiamo sul collo, ascelle e inguine è un altro. Cosa sono e come si tolgono

Li chiamano ‘’ciccetti’’ ma il vero nome di quelle odiose escrescenze che abbiamo sul collo, ascelle e inguine è un altro. Cosa sono e come si tolgono

Pesava 309 chili, ora ne ha persi oltre 100.  "Adesso brillo come una stella”, le foto

Pesava 309 chili, ora ne ha persi oltre 100. "Adesso brillo come una stella”, le foto

Cistite interstiziale: sintomi e cure della malattia di Francesca Neri

Cistite interstiziale: sintomi e cure della malattia di Francesca Neri