Fuoco di Sant'Antonio

Fuoco di Sant’Antonio causato dallo stress, sintomi e rimedi

Il Fuoco di Sant'Antonio è una di quelle malattie infettive che possono scaturire se siamo sottoposti ad alti livelli di stress. Ecco i sintomi e i rimedi:

Il Fuoco di Sant’Antonio è una di quelle malattie infettive che possono scaturire se siamo sottoposti ad alti livelli di stress. Ecco i sintomi e i rimedi:

Fuoco di Sant'Antonio

Secondo uno studio lo stress è una delle principali cause di diverse patologie dalle quali possiamo essere attaccati. Infatti andando colpire il sistema psicologico e fisico di un soggetto si può facilmente arrivare ad un alterazione dell’apparato nervoso.

Di conseguenza anche il sistema immunitario subirà conseguenze diventando più attaccabile dalle potenziali malattie.

Il Fuoco di Sant’Antonio è una di quelle malattie infettive che possono scaturire se siamo sottoposti ad alti livelli di stress. Questa infezione è provocata dallo stesso virus della varicella, il quale preso in tenera età, rimane nascosto nel nostro organismo per poi ricomparire in qualsiasi momento sotto forma di fuoco di Sant’Antonio.

A differenza della varicella, la quale principalmente viene presa dai bambini, il fuoco di Sant’Antonio attacca principalmente gli adulti manifestandosi in tutto il corpo sotto forma di bolle e arrossamenti cutanei fastidiosi e dolorosi. Anche se in piccola percentuale anche i bambini possono esserne attaccati.
È necessario consultare subito un dermatologo nel momento in cui il virus inizia a manifestarsi, perché dopo le 72 ore possono arrivare delle complicazioni le quali porteranno a delle terapie specifiche.

Le piccole bolle che possono presentarsi possono rimanere sulla superficie delle pelle per 3-4 settimane, ma il bruciore potrà comunque persistere. Non dimenticate inoltre che il virus è contagioso.

 

Ecco quindi alcuni sintomi che possono aiutarvi a riconoscerlo subito:

– stanchezza
– sensibilità alla luce
– febbre
– emicrania
– bolle con liquido
– dolore, prurito e formicolio due o tre giorni prima che si sviluppi l’eruzione cutanea

Non sottovalutate quindi questi sintomi tenendo inoltre sempre in considerazione che la principale causa è il livello di stress.
Dormire meglio e mangiare sano potrebbero aiutare a prevenire il virus così come evitare alcol e fumo. Affidatevi, in conclusione, sempre ad un esperto che possa aiutarvi e dare le giuste indicazioni.

 

8 cibi che causano il cancro

Non ho più il ciclo, che succede? Ecco tutti i motivi

Come addormentarsi subito: trucchi per riuscirci in pochissimi secondi

Rimedi naturali contro il mal di testa

Tumore alle ossa, i primi sintomi

Metti l'aglio sotto al cuscino e aspetta di vedere i risultati

Influenza 2018. Il bilancio fa paura: 30 morti, 140 casi gravi e più di 800 mila italiani a letto in una settimana