Il 5G fa male alla salute?

Il 5G fa male alla salute? Un esperto parla della nuova rete che desta preoccupazione per i possibili rischi per la salute

Home > Benessere > Il 5G fa male alla salute?

I telefonini fanno venire il cancro? E la rete 5G? Dobbiamo preoccuparci? Nuove sentenze dei giudici mettono in allarme gli utilizzatori degli smartphone. Ma gli esperti cosa consigliano di fare? Scopriamo insieme con le parole della Società Italiana di Medicina Ambientale.

Cosa c'è dentro un cellulare?

Alessandro Miani, presidente della Società Italiana di Medicina Ambientale (SIMA), commenta la sentenza della Corte d’Appello di Torino che ha evidenziato un collegamento tra l’uso corretto degli smartphone e alcuni tipi di tumore: “Nonostante la grande quantità di studi condotti e di risorse investite negli ultimi anni, la ricerca scientifica non ha fornito ad oggi assicurazioni assolute circa l’impatto sulla salute delle emissioni elettromagnetiche, ai livelli che si possono incontrare negli ambienti di vita. In questo scenario si richiama l’impiego dell’approccio precauzionale al fine di mantenere le esposizioni ai più bassi livelli possibili”.

Il Professore di Prevenzione Ambientale presso l’Università di Milano riguardo al 5G sostiene che sicuramente la nuova tecnologia sarà un’altra fonte di esposizione. Non solo per le persone, ma anche per l’ambiente. Con un incremento del “clima elettromagnetico” che già esiste.

Infatti, se i piani del settore delle telecomunicazioni per il 5G si realizzeranno, la messa in opera di milioni di nuove stazioni radio base, di decine di migliaia di nuovi satelliti e di centinaia di miliardi di oggetti trasmittenti (dispositivi cellulari e wireless, elettrodomestici, accessori indossabili, etc.) potrebbe determinare un incremento non quantificabile a priori dell’esposizione umana ed ambientale sia in termini spaziali che temporali“.

riposo notturno

La tecnologia 5G, per trasmettere i dati, userà bande di frequenze più alte rispetto a quelle usate fino a oggi. Gli effetti biologici e sanitari sull’uomo non sono ancora noti, perché mancano studi. “La penetrazione superficiale di tali onde potrebbe diventare un pericolo per gli occhi e la pelle. Inoltre, esse potrebbero dar luogo ad un aumento dei livelli delle correnti indotte trasportate all’interno del corpo umano”.

Abbiamo sicuramente bisogno di più studi, per capire se la nuova tecnologia 5G è sicura o pericolosa per l’uomo. Ma abbiamo bisogno di studi scientifici indipendenti e privi di conflitto d’interesse, aggiunge l’esperto.