Covid è una malattia

Il Covid è una malattia subdola, parola di chi lo ha vissuto

Covid è una malattia che è davvero terrificante: il racconto Gianfranco Monti

Covid è una malattia subdola. E a dirlo è chi ha dovuto affrontare il Coronavirus e ancora non è riuscito a venirne fuori. Tanti i racconti che in questo ore testimoniano quanto sia importante prestare la massima attenzione. E fare in modo che il virus circoli il meno possibile. Tutti insieme possiamo farcela.

Mascherine per proteggersi dal Coronavirus
Fonte Pixabay

Gianfranco Monti è un autore e conduttore radiofonico e televisivo toscano. Ha 62 anni e sta affrontando il suo calvario dopo essere risultato positivo al Coronavirus.

In un post su Facebook Gianfranco Monti ha risposto alle domande di amici e conoscenti che gli hanno chiesto in questi giorni cosa volesse dire essere affetti da questa malattia.

App contro il Coronavirus
Fonte Pixabay

Cari amici dopo giorni ho deciso di mettervi al corrente di quello che mi è successo e che sto vivendo. Credo che ve lo meritiate per tutto l’affetto e l’amore che mi regalate sempre. Il minimo che posso fare e contraccambiare con la verità. Ho preso il Covid e anche bello pesante, con la polmonite. Ma io la combatto.

Queste le parole del 62enne che da una settimana si trova ricoverato in ospedale. Lui non vuole postare foto come fanno in molti.

Ma conferma tutto quanto, tutto quello che si vede in tv è vero.

Dispositivi di protezione individuale
Fonte Pixabay

Eviterò foto non molto belle ma vi dico che qua dentro è come si vede in tv, si “gli angeli” bardati in ogni punto, ragazzi giovani fantastici che si sbattono per combattere una malattia subdola, di merda. Come l’ho preso? E che ne so!! Sempre attento, sempre. Mascherina, non assembramenti, tutte le precauzioni. Poi una mattina ti svegli con un pochino di febbre ed inizia la roulette russa, sì perché di questo si tratta. Accendi la tv e non immagini mai che possa succedere a te, e invece…non è così.

Covid è una malattia
Fonte Pixabay

Il Covid è una malattia con cui non si scherza

E la testimonianza di Gianfranco è l’ennesima di questa seconda ondata di Coronavirus. Lui sta dalle 14 alle 16 ore attaccato a una maschera chiusa con l’ossigeno dentro fisso.

Con la testa che lavora, pensa, si svuota, piango, molto spesso, ma non va bene perché non fa figo ma più altro non fa morale. Qua va via tutta la tua privacy, non esiste più, cerco di usare padelle usa e getta per evitare la vergogna di farsi lavare da ragazzine tanto giovani. È uno sforzo sovrumano, credetemi, ma che faccio con immensa fatica ma da me. Insomma potrei andare più pesante ancora ma non è questo che voglio.

Fonte YouTube Department of Microbiology and Biotechnology TBAKCW

Poi lancia l’appello a prestare attenzione e a non credere a chi dice che è solo un’influenza.

Cari amici dopo giorni ho deciso di mettervi al corrente di quello che mi e successo e che sto vivendo. Credo che ve lo…

Posted by Gianfranco Monti on Wednesday, October 28, 2020
Fonte Facebook Gianfranco Monti

Perché è davvero durissima. E lui sta vivendo un film dell’orrore.

Si sveglia una mattina con mezzo volto paralizzato, adesso avverte mamme e casalinghe

Si sveglia una mattina con mezzo volto paralizzato, adesso avverte mamme e casalinghe

Pesavano complessivamente 350 chili e decidono di cominciare a frequentare una palestra

Pesavano complessivamente 350 chili e decidono di cominciare a frequentare una palestra

8 segni insospettabili di cancro al polmone che le donne devono conoscere

8 segni insospettabili di cancro al polmone che le donne devono conoscere

Come capire se si ha il Coronavirus

Come capire se si ha il Coronavirus

Oggi è la Giornata mondiale del malato

Oggi è la Giornata mondiale del malato

8 cibi che causano il cancro

8 cibi che causano il cancro

Cosa posso mangiare quando fa caldo

Cosa posso mangiare quando fa caldo