La carambola, il frutto del benessere

La carambola, il frutto del benessere

Il frutto che tiene a bada la glicemia e si presta per bellissime decorazioni culinarie

La carambola è il frutto dell’Averrhoa carambola, una pianta tropicale asiatica, che viene coltivata anche in Africa, America latina e negli ultimi anni anche in Italia, in particolare in Sicilia.

Questo frutto ha un aspetto davvero delizioso, la sua forma è allungata e presenta cinque punte, per cui tagliandolo a fette, assume proprio la forma di una stella. Non è insolito infatti che la carambola sia usata per decorare piatti e portate.

La carambola, il frutto del benessere

Come usare la carambola

La carambola è un frutto che contribuisce al benessere fisico, i suoi benefici sono tantissimi. Il frutto infatti contiene vitamina c, vitamina a, acidi organici, flavonoidi, fibre e potassio.

Quando il frutto è maturo, è caratterizzato da un colore giallo accesso e da un intenso profumo. Il suo olio essenziale infatti è utilizzato per produrre profumi e fragranze.

In cucina la carambola viene utilizzata come ingrediente speciale per piatti dolci e salati. Il suo succo viene utilizzato anche in esteta come bibita fresca e nutriente. E ancora, i frutti di questa pianta si mangiano al naturale oppure abbinati a mele, pere e ananas per una macedonia di benessere.

La carambola, il frutto del benessere

La carambola, il frutto che bada alla glicemia

Alcuni recenti studi du questo frutto hanno dimostrato suo potere di tenere a bada la glicemia e prevenire il diabete. Grazie ai nutrienti contenuti nella carambola sono tantissime le capacità benefiche del frutto sull’organismo.

Può prevenire il diabete, abbassando i livelli di glucosio nel sangue. Inoltre la carambola aiuta la digestione ma è sconsigliata a chi soffre di malattie renali perché è ricca di acido ossalico.

Il bagno detox

Per un consumo ottimale di questo frutto e per sfruttare tutti i suoi benefici, il consiglio è quello di preparare un infuso di foglie di carambola perfette per il bagno detox. Di questa pianta infatti, non si butta via niente, a partire dal frutto fino alle foglie.

Prendete 2 manciate di foglie di carambola e fatele bollire per 10 minuti in mezzo litro d’acqua. Così otterrete un decotto da aggiungere all’acqua del bagno: rilassa la muscolatura, cura la pelle arrossata e abbassa la febbre.

La carambola, il frutto del benessere

Micosi unghie dei piedi: come eliminare i funghi

Fibromialgia: i sintomi a cui non si pensa

Fuoco di Sant'Antonio causato dallo stress, sintomi e rimedi

Abitudini per evitare le infezioni dopo i rapporti intimi

Come accelerare il metabolismo

Ho sempre fame: da cosa dipende? Cause comuni e rimedi

Trucchi Giapponesi che fanno bene al cuore