La scienza rivela che avere un marito aumenta di 7 ore i lavori domestici

Negli ultimi anni, i divorzi e le separazioni sono sempre più comuni. Però, lo studio di alcuni scienziati ha spiegato il motivo di tutto questo. I mariti aumentano il lavoro di una donna in casa, di più di sette ore a settimana. Forse perché, le faccende domestiche non sono distribuite in maniera equa.



ACQUISTA IN SCONTO IL GUANTO MAGICO!

Secondo uno studio dell’Università del Michigan, le mogli, anche lavorando come gli uomini, si devono occupare di molte più cose in casa, soprattutto quando hanno dei figli. Questi studiosi, affermano che un uomo aumenta di circa sette ore a settimana, le faccende domestiche. D’altra parte, la donna, nel momento in cui si sposa, riduce al marito un’ora a settimana di lavori in casa. Il professore che ha diretto questo studio, Frank Stafford, ha dichiarato: “E’ un modello ben noto. C’è ancora una significativa redistribuzione del lavoro dopo il matrimonio. Gli uomini tendono a lavorare di più fuori casa, mentre le donne si occupano di più delle faccende domestiche. Inoltre, la situazione diventa di gran lunga peggiore per le mogli, nel momento in cui vengono al mondo i figli.” Le donne con tre o più bambini, accumulano più di ventotto ore a settimana in più di lavoro. Oltre tutto, lo studio ha rivelato che le madri single, trascorrono solamente dodici ore a settimane, per pulire e cucinare. Mentre le donne con più di sessanta anni dedicano alla casa il doppio del tempo di quest’ultime.

ACQUISTA QUI TAPPETINO REFRIGERANTE

Per condurre la ricerca questi professori, hanno preso in considerazione le dinamiche del reddito famigliare degli Stati Uniti, dal 1968.

Per quanto questo studio può sembrare del tutto incredibile, le cose nei tempi passati erano anche del tutto peggiori.

Nel 1976 le donna facevano circa venti sei ore a settimana di lavori domestici, mentre gli uomini ne facevano solamente sei.

Voi cosa ne pensate? Fateci sapere la vostra opinione nei commenti!