Ma di testa dopo la corsa: cos’è la cefalea del corridore

Abbiamo notato che dopo il nostro allenamento non ci sentiamo bene? Ecco le possibili cause.

Home > Benessere > Ma di testa dopo la corsa: cos’è la cefalea del corridore

Il mal di testa è un disturbo molto comune, che colpisce uomini e donne per varie cause. Può succedere anche di avere mal di testa dopo una corsa e ciò da molto fastidio perché interferisce negativamente con la nostra routine di allenamento.

UìIn realtà, una moderata attività fisica può migliorare l’elasticità delle arterie, tenere sotto controllo la pressione e dunque a essere meno predisposti alle cefalee.

Perché viene il mal di testa

Mal di testa? Cosa devi mangiare e cosa no per avere allievo

Il mal di testa può dipendere da molti motivi, come la cattiva digestione, lo stress, la postura scorretta, uso di farmaci.

La cefalea può anche essere conseguenza di ipersensibilità vascolari, che provocano delle  contrazioni e decontrazioni nei vasi sanguigni.

Quando il mal di testa si verifica dopo la corsa, si parla di cefalea del corridore, che dipende da un allenamento eccessivo rispetto alle possibilità del nostro fisico.

La cefalea del corridore  interessa  soprattutto le donne.  Si tratta di un dolore pulsante, che interessa sempre entrambi i lati della testa, e insorge dopo esercizi fisici intensi e di lunga durata; non solo la corsa ma anche canottaggio, tennis o ciclismo.

I rimedi

Il mal di testa dopo lo sport è causato anche da una rigidità muscolare a livello della cervicale, per quetso si può prevenire con un buon riscaldamento prima dell’allenamento.

L’obiettivo è  sciogliere le tensioni a carico di questi muscoli.  Quando la cefale dipende da uno sforzo eccessivo, i rimedi sono il ripristino rapido degli zuccheri consumati, il recupero dei sali minerali e delle vitamine e il riposo.

Gli sport per prevenire il mal di testa

Per alleviare lo stress e le tensioni muscoli, si può fare una corsa leggera, di quindici minuti, alternata a una camminata.

Un ottimo sport per prevenire il mal di testa è anche il nuoto, da fare almeno tre volte a settimana, per rendere più forti i muscoli dorsali e cervicali.

Anche andare in biciclettaa bene contro il mal di testa; è un’attività a basso impatto per il corpo, perché mantiene il ritmo cardiaco a un livello normale.

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI