Mal di schiena: rimedi naturali da attuare in casa

Un dolore fastidioso e lancinante: oggi vi parliamo del mal di schiena e dei rimedi naturali da applicare a casa per sconfiggerlo

Home > Benessere > Mal di schiena: rimedi naturali da attuare in casa

Siamo stanche di soffrire di quel dolore lombare che proprio non passa? Allore ecco una guida per scoprire come combattere il mal di schiena con rimedi naturali, senza necessariamente ricorrere agli antinfiammatori.

Il mal di schiena può capitare a chiunque, in qualsiasi momento ed è più frequente dopo i 35 anni. Per combatterlo occorre conoscerlo e saperlo trattare, senza trascurarlo e facendo attenzione a qualsiasi sintomo che appare mentre ne stiamo soffrendo.

Dolore alla schiena: cause e sintomi

Le cause del mal di schiena possono essere davvero tante. Possiamo iniziare a soffrirne per via delle ore trascorse davanti al computer o per il fatto che ci siamo azzardati a sollevare un oggetto troppo pesante.

In più, molte donne si ritrovano a combattere con questo dolore per via di posizioni scomode durante il sonno o per un materasso inadatto. Può capitare, inoltre, che il mal di schiena si verifichi dopo aver iniziato a fare palestra.

In genere il mal di schiena si presenta con gonfiore, intorpidimento e persino con un po’ di febbre. Questi sintomi sono generalmente molto lievi e passano con alcuni rimedi consigliati dagli esperti, ma ricordatevi che i rimedi naturali sono sempre tra le scelte migliori.

Mal di schiena rimedi naturali

Sapevate che gli oli sono dei validi alleati contro il mal di schiena? Che siano essenziali oppure no, sono dei rimedi naturali per eccellenza, che possono essere usati in vari modi, soprattutto applicandoli sulla parte.

L’olio di lavanda e l’olio di menta piperita, per esempio, sono ottimi se mischiati a un po’ d’acqua e usati per massaggiare con cura la parte. Entrambi questi oli hanno proprietà lenitive e antinfiammatori, e possono essere davvero molto efficaci.

Anche l’olio di ricino, grazie alla sua natura analgesica, può essere applicato sulla parte. È consigliabile farlo la sera prima di andare a dormire e lasciarlo agire tutta la notte per notare miglioramenti sostanziali.

Infine, un’insospettabile: l’olio d’oliva. Ebbene sì, il nostro olio da cucina, se riscaldato leggermente, può essere applicato sulla parte e lasciato agire per l’intera notte. Anche questo olio ha proprietà antidolorifiche e antinfiammatorie e può essere un vero toccasana.

Mal di schiena, rimedio immediato

Due dei rimedi naturali più immediati per il mal di schiena si trovano facilmente in erboristeria: stiamo parlando dell’arnica e dell’artiglio del diavolo, rispettivamente un erba e una pianta dalle proprietà mediche che si trovano in diversi formati e che possono essere applicate in diversi modi.

L’arnica ha una grande concentrazione di glucosidi flavonici e di arnicina: tutti elementi antinfiammatori che riattivano la microcircolazione. Con i fiori secchi si possono preparare dei decotti per impacchi: i decotti non vanno bevuti perché in grandi quantità l’arnica è tossica per l’organismo, mentre sono ottimi per spugnature e applicazioni dirette.

Esistono anche delle creme e dei geli già pronti, così come esistono i cerotti. Nell’ultimo caso basta semplicemente mettere il cerotto sulla parte, mentre per quanto riguarda creme e gel vanno applicate con il massaggio.

L’artiglio del diavolo viene venduto in estratto secco e può essere assunto tre volte al giorno. Lo si trova anche in bustine per fare gli infusi e anche in questi casi si può assumere tre volte al giorno. Infine, esistono delle pomate che vengono combinate anche con il mentolo, che possono essere applicate direttamente sulla parte, sia facendo dei massaggi che lasciandole assorbire.

Mal di schiena rimedi: caldo o freddo?

Avete provato davvero di tutto, compresi gli esercizi contro il mal di schiena, ma proprio non passa? Allora dovete provare con gli impacchi. La vera domanda è: caldi o freddi? Chi soffre di mal di schiena si trova spesso di fronte a questo bivio.

Di fatto non esiste un modo infallibile per dire che il rimedio naturale migliore per il vostro mal di schiena sia il calore o il ghiaccio: occorre per forza fare dei tentativi e vedere in quali casi si trova un maggiore sollievo.

Per quanto riguarda l’impacco caldo basta riscaldare uno scaldino elettrico o preparare una borsa dell’acqua calda e lasciarla sulla parte dolente per circa 25 minuti, una volta al giorno. Esistono anche dei cerotti che basandosi sugli effetti analgesici del calore, possono essere applicati e riscaldano automaticamente la parte.

Se invece optiamo per l’impacco freddo occorre prendere un panetto di ghiaccio e applicarlo sulla parte dai 15 ai 20 minuti per due volte al giorno. Va bene anche una borsa del ghiaccio o il ghiaccio istantaneo che si trova in farmacia.

Qualsiasi sia il metodo che avete scelto ricordatevi che tecnicamente dovrebbe darvi sollievo immediato: se il vostro mal di schiena peggiora mentre state facendo l’impacco smettete immediatamente.

Mal di schiena, rimedi della nonna

E infine, ecco una serie di rimedi della nonna che potete usare per combattere il mal di schiena. Si comincia dallo zenzero: forse non lo sapevate, ma per tra i rimedi naturali e più antichi per il mal di schiena, questa radice è davvero al top.

Basta mettere lo zenzero in una tazza di acqua calda per 5-10 minuti, aggiungere del miele e berlo prima che diventi freddo. In più si può usare l’olio di zenzero per massaggiare la schiena.

Si continua con il basilico: le foglie di basilico contengono alcuni oli importanti come eugenolo, citronellolo e linalolo. Pestando le foglie di basilico e mischiandole con il miele si ottiene sia una crema da applicare che la base per un’ottima tisana antinfiammatoria.

Infine, la nonna consiglia l’uso dell’aglio, che contiene componenti come il selenio e la capsaicina, noti per i loro effetti antinfiammatori e analgesici.

Per combattere il vostro mal di schiena pestate da 8 a 10 spicchi d’aglio e formate una pasta fine. Dopodiché applicatela sul punto dolente e lasciatela agire per venti minuti.