Medici e sindrome di burnout

Così i medici sotto stress possono soffrire del cosiddetto esaurimento emotivo

Home > Benessere > Medici e sindrome di burnout

Con sindrome di burnout, indichiamo lo stress provato a lavoro che determina un logorio psicofisico ed emotivo. Ecco perché il personale sanitario, più di altre categorie potrebbe soffrirne.

Il lavoro in ospedale

Gli operatori sanitari possono essere esposti a situazioni stressanti. Lavorando per garantire la salute delle altre persone, a volte lavorando sotto pressione e con una mancanza di risorse, va da se che queste persone sono sottoposte a molto stress.

Lavorare in sanità può essere un compito complicato. Medici e infermieri lavorano sempre per mantenere o ripristinare la salute delle persone e questo può essere molto stressante. Purtroppo, al giorno d’oggi, molti di questi lavoratori soffrono di sindrome di burnout o di esaurimento emotivo.

Cause della sindrome da burnout

Gli ospedali possono essere luoghi pieni di situazioni emotivamente molto intensi. I pazienti e le loro famiglie, con tutto quello che accade, scatenano inevitabilmente delle intense reazioni emotive anche negli operatori sanitari che assistono a quello che accada, sia per quanto riguarda le belle notizie che quelle brutte.

Gli studi hanno dimostrato che i principali fattori di stress che colpiscono gli operatori sanitari sono:

  • Orari di lavoro
  • Trattare le persone malate e le loro crisi
  • La sensazione dopo la morte di un paziente.
  • Cause indette contro di loro.
  • Essere portatori di cattive notizie
  • Le grandi aspettative del paziente nei confronti dei propri medici e sanitari .
  • Lavorare contro il tempo in situazioni stressanti.
  • Sovraccarico di lavoro.
  • Una mancanza di risorse mediche per curare i loro pazienti.

Va considerato inoltre quanto la loro vita privata possa risentire dell’impegno e dello stress causato dal lavoro in ospedale. Se nascono anche dei problemi all’interno della famiglia o della coppia sicuramente i livelli di stress aumentano fino a creare questo esaurimento emotivo.

Intelligenza emotiva

Secondo gli studiosi, un moto per combattere la sindrome di stress da lavoro è quello di utilizzare l’intelligenza emotiva. Questi risultati indicano che più forte è l’intelligenza emotiva, meno stress si soffre . I risultati possono essere utilizzati anche in altri contesti medici.

Un modo per migliorare l’intelligenza emotiva è attraverso la regolazione emotiva. Come? La psicologia considera la regolazione emotiva un processo di intelligenza emotiva di base. Attraverso la regolazione emotiva, ovvero imparare a gestire il carico di emozioni che si provano sul lavoro e avere la capacità di riconoscere, gestire e controllare le proprie emozioni.

 

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI