Cosa sono le mutilazioni dei genitali femminili

Ne sentiamo sempre parlare e sentire storie del genere ci fa venire la pelle d'ora. Ma sappiamo cosa sono le mutilazioni dei genitali femminili?

Home > Benessere > Cosa sono le mutilazioni dei genitali femminili

Amputazioni genitali femminili o mutilazioni genitali femminili, che cosa sono? Ne sentiamo parlare molto spesso. Nella maggior parte dei casi in storie drammatiche di donne che vengono costrette ancora oggi a subire quella che è una tradizione che non dovrebbe più esistere. Ma sappiamo veramente cosa devono subire queste povere bambine, ragazze e donne?

Amputazioni genitali femminili

Le mutilazioni genitali femminili o MGF sono un fenomeno davvero molto diffuso, che include pratiche tradizionali che possono essere differenti come l’incisione o l’asportazione parziale o totale dei genitali femminili esterni. A subire queste sofferenze bambine, ragazze e donne, che potrebbero dover affrontare rischi decisamente gravi per la loro salute.

Quante donne nel mondo devono subire queste pratiche che influenzano sulla salute del corpo e anche sulla salute della mente? La stima è di circa 125 milioni. Ogni anno, secondo i dati Unicef, tre milioni di bambine sotto i 15 anni subiscono gli effetti devastanti di queste tradizioni. Di solito vivono in 29 paesi africani, ma non mancano casi in Asia. E purtroppo anche nel resto del mondo.

mutilazioni genitali femminili

Perché vengono praticate le mutilazioni dei genitali femminili esterni

I motivi possono essere diversi: per ridurre la sessualità della donna, per iniziare le ragazze all’età adulta, per ragioni igieniche ed estetiche, per motivi sanitarie, perché si pensa che la mutilazione renda le donne più fertili.

Conseguenze

Quali sono le conseguenze di queste pratiche che tutto il mondo condanna? Innanzitutto non sono mai eseguite con il consenso della donna, violando i suoi sacrosanti diritti. Sono azioni discriminatorie, contrarie alle pari opportunità. La loro salute è a rischio, perché le mutilazioni sono dolorose, possono provocare emorragie, traumi, infezioni anche gravi. E poi le bambine subiscono un trauma senza precedenti. Sono umiliate, private della possibilità di scegliere, soggette a decisioni arcaiche senza senso.